Alexander McQueen, nel 2017 due film per celebrare il genio eclettico

  • blog notizie - Alexander McQueen, nel 2017 due film per celebrare il genio eclettico
    Credits: AlexanderMcQueen.com

Il processo creativo dietro all’ultima sfilata di Alexander McQueen e la tormentata amicizia con Isabella Blow diventano film, per ricordare il designer scomparso nel 2010

Eclettico, provocatorio, avanguardista. Alexander McQueen era tutto questo e molto altro. Era un genio visionario e innovatore, la cui espressione trascendeva dalla moda per diventare arte. Un linguaggio inedito, postmoderno, con il quale trasponeva i sogni in memorabili fashion show. Morto suicida nel 2010 all’età di soli quarant’anni, lo stilista londinese viene ora celebrato in due diversi biopic.

L’immenso estro del designer verrà ricordato nel film diretto da Andrew Haigh con Jack O’Connell. Basato sulla biografia scritta da Andrew Wilson Blood Beneath The Skin, la pellicola ripercorre il processo creativo dietro al suo ultimo show, un anno prima della tragica morte. Era il 2009 e lo show era stato da lui stesso intitolato Plato’s Atlantis, il continente leggendario di cui parlò Platone, al di là delle Colonne d’Ercole.

 

Alexander McQueen, nel 2017 due film per celebrare il genio eclettico

Un momento della sfilata Plato’s Atlantis

Anticonformista e poliedrico fin dagli esordi alla Central Saint Martins, ha dato forma a creazioni seducenti, ma, al contempo, inquietanti. Una commistione innovativa e imprevedibile tra gotico e vittoriano, romantico e dark. Una concezione della bellezza che oltrepassava i canoni classici, capace di emozionare gli spettatori durante sfilate immaginifiche, cariche di simbolismo. A sfilare erano gli incubi di una personalità fragile e tormentata.

Nel 2009, Alexander McQueen mise in scena uno dei suoi più incredibili show: una eccentrica e bella retrospettiva del suo lavoro”, dichiara il distributore del film Pathe. “Dedicò lo spettacolo, la sfilata, alla madre, e in quell’occasione cercò di dare un reale senso alla sua vita e alla sua arte”.

Il secondo lungometraggio sarà incentrato sulla tormentata amicizia che legò Alexander McQueen alla fashion editor Isabella Blow. Fu lei, musa di numerosi creativi e icona di stile, a scoprire e portare alla luce l’immenso talento del designer. Un legame artistico e umano, che si interruppe quando lui entrò nell’olimpo della moda e lei cadde in disgrazia. Due destini incrociati, accomunati da un tragico epilogo: anche lei si tolse la vita, dopo una lunga depressione. Scritto da Chris Urch, è basato sulla biografia Blood Beneath the Skin, di Andrew Wilson. La data di uscita e il cast non sono ancora stati rivelati. L’unica certezza è il titolo: The Ripper.

 

Alexander McQueen, nel 2017 due film per celebrare il genio eclettico

Alexander McQueen e Isabella Blow

 


Tags :