Scatta l’obbligo delle gomme invernali, ecco tutto quello che c’è da sapere

  • blog notizie - Scatta l’obbligo delle gomme invernali, ecco tutto quello che c’è da sapere

E’ iniziato oggi, 15 novembre, il periodo durante il quale gli enti gestori stradali e autostradali possono imporre l’obbligo di avere a bordo del veicolo le dotazioni invernali, pneumatici invernali o catene da neve. E’ infatti scaduta la proroga di un mese concessa dal ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti per equipaggiare la propria vettura con adeguate dotazioni in vista dei mesi più freddi (parliamo di pneumatici invernali o catene a bordo). Ecco in un breve vademecum tutto quello che c’è da sapere per guidare in sicurezza e non incorrere in sanzioni

Quando
L’obbligo di dotazioni invernali va dal 15 novembre al 15 aprile nella maggioranza delle Regioni italiane. Questo non esclude, però, che in determinate zone il decreto venga esteso a seconda delle condizioni climatiche. Ad emettere ordinanze integrative possono essere sia le regioni che i comuni. Il cambio su può fare anche prima come è possibile tenere le ruote antineve dopo il periodo consigliato, Nonostante non sia consigliabile per questioni di tenuta alle alte temperature, è infatti lecito circolare con le gomme invernali anche in estate, a patto che rispettino tutte le misure indicate sul libretto di circolazione dell’auto.
Dove
L’obbligo di montare le gomme da neve, o tenere le catene a bordo, non scatta in tutta Italia e su tutti i tipi di strada, ma variano di Regione in Regione. Sul sito pneumaticisottocontrollo.it sono raccolte tutte le ordinanze
Quali
“M+S” è la sigla magica. Per essere in regola, gli pneumatici invernali devo avere sul fianco la marcatura M+S, “mud & snow” (o anche MS, M/S, M-S, M&S): i nomi “quattro stagioni”, “all season”, “all weather”, “termiche”, “da neve”, “invernali” sono diciture commerciali o di uso comune, ma non hanno valore in caso di controllo delle forze dell’ordine. Le migliori gomme invernali sono quelle che, oltre alla dicitura M+S, sono marcate con una montagna a tre punti con fiocco di neve, simbolo che indica che il pneumatico ha superato un apposito test su neve.
Quante
Il Codice della Strada non dice esplicitamente che sia necessario montare tutte e 4 le gomme da neve. Quindi per evitare sanzioni va bene montarne due. Ma è comunque consigliato, per questioni di sicurezza, sostituire l’intero carro.
Catene a bordo
Il Codice della Strada (articolo 122, comma 8) parla di “dotazioni invernali”: si possono montare le gomme invernali oppure, in alternativa, tenere in auto dotazioni alternative come per esempio le catene da neve omologate (l’omologazione Uni 11313 e ON V5117 sono considerate equivalenti) o i cosiddetti ragni, utilizzati in caso di gomme non catenabili. Discorso diverso per le calze da neve, le “imbracature” in tessuto usate per dare più aderenza alle gomme, che sono considerati dispositivi supplementari e non equivalenti a gomme invernali o catene.
Le sanzioni
Che cosa si rischia? In caso di violazione dell’obbligo di gomme invernali o catene, la sanzione varia in base al tipo di strada su cui è commessa l’infrazione: in un centro abitato è prevista una multa minima di 41 euro, mentre fuori da centri abitati si parte da 84 euro. In autostrada si va da un minimo di 80 a un massimo di 318 euro, con la decurtazione di 3 punti dalla patente.


Tags :