Le chiede l’ora, poi la testata: “L’avevo confusa con la mia ex”

  • blog notizie - Le chiede l’ora, poi la testata: “L’avevo confusa con la mia ex”

Le chiede l’ora, poi le dà una testata. E’ successo ieri sera a una ragazza di 16 anni che passeggiava a Mondello, sul lungomare di Palermo. L’aggressore l’aveva confusa con l’ex fidanzata, con cui la storia d’amore non era finita bene.

La ragazza stava passeggiando il suo cane, quando è stata avvicinata dal ragazzo. Neanche il tempo di rispondere al giovane e la ragazza è stata colpita da una violenta testata in faccia. Tutto intorno alle 20, sul lungomare di viale Regina Elena che costeggia la sabbia di Mondello. La sedicenne è stata ricoverata a Villa Sofia, mentre il ragazzo, originario di Brancaccio, è stato bloccato dalla polizia in via Margherita di Savoia, adiacente al lungomare, e arrestato.

L’adolescente ha spiegato agli agenti del commissariato di Mondello, tentando di giustificarsi, che la giovane assomigliava alla sua ex e per questo l’aveva scambiata per lei. Le condizioni della ragazza non sono gravi: fortunatamente ha riportato solo una lesione allo zigomo.
Sull’episodio è intervenuto il sindacato di polizia Consap: “Palermo è una città pericolosa, ai ragazzi consigliamo di limitare le uscite – dice il segretario provinciale, Igor Gelarda – Anche portare a passeggio il proprio cane può diventare pericoloso. La carenza di uomini delle forze dell’ordine per strada e la mancanza di una vera cultura della legalità – conclude Gelarda – hanno un ruolo determinante, e sono queste cose che ci fanno stentare a considerare davvero Palermo una città Europea”.

Tags :