Report, l’addio di Milena Gabanelli [VIDEO]

Dopo vent’anni di onorata conduzione Milena Gabanelli dice addio a Report, un momento triste per quanti si erano abituati alla sua presenza rassicurante, in un programma che negli anni aveva saputo conquistarsi la sua nicchia di affezionati. Uno dei migliori esempi di giornalismo investigativo nella TV italiana.”Quando la trasmissione è partita,- ha dichiarato ai microfoni di Radio Roma Capitale – nel settembre del 1997, vedevo che all’epoca non c’erano più programmi di inchiesta, ad eccezione di ‘Tv7’. Avevamo un budget che era praticamente zero perché andavamo in terza serata. Quello che mi interessava era andare a fondo su ciò che mi rimaneva difficile comprendere: gli aspetti più ingrovigliati e più astrusi dell’economia, che poi sono diventati il punto forte di ‘Report’. Noi abbiamo fatto la prima inchiesta sui prodotti derivati, che successivamente è stata acquisita dalle procure. Sia io che i miei colleghi non ci siamo chiesti cosa voleva vedere il pubblico, ma cosa noi volevamo far vedere al pubblico”. Col passare degli anni, ci ha dato uno specchio preciso dell’evoluzione del Paese con inchieste impietose su inefficienze e malaffare italiani. Molti i nemici (“il peggiore Tremonti”), ma anche molte le medaglie che si sono trasformate in altrettanti premi giornalistici. Milena Gabanelli lascia senza rimpianti, perché il lavoro verrà portato avanti dalla squadra di sempre. Nella puntata del 28 novembre, è arrivato il congedo, tra le lacrime: “Era la mia ultima puntata, come ho annunciato, lascio il programma, lascio Report. Però restano tutti i magnifici montatori, la redazione e soprattutto loro, la grande squadra, che è la vera anima del programma”. Poi ha ceduto il testimone a Ranucci: “Siete in buone mani. Report tornerà in onda come da scaletta sotto Pasqua: la croce però la porterà Sigfrido Ranucci, cui passerò il testimone. Per quel che mi riguarda resterò nei paraggi. Certo è che sono stati venti indimenticabili anni. Grazie di tutto”, ha concluso.


Tags :