Risultati Serie A: la Roma vince il derby, Fiorentina al fotofinish

  • blog notizie - Risultati Serie A: la Roma vince il derby, Fiorentina al fotofinish

FIORENTINA-PALERMO 2-1: Il nuovo Palermo di Corini non riesce a superare la Fiorentina. Al 34′ Alesaami tocca con la mano un pallone in area ed è rigore per la Viola, realizzato da Bernardeschi. Il primo tempo finisce cosi, sul risultato di 1-0. Nella seconda frazione i siciliani pareggiano subito i conti al 49′ con Jajalo che pennella una punizione sotto l’incrocio. Il match sembra ormai destinato al pari, quando al 93′ Babacar regala tre punti ai toscani, di testa, su cross di Zarate. Triplice fischio e il match termina sul 2-1. Vittoria importante per la squadra di Sousa. I rosanero continuano la loro serie negativa, nonostante il cambio allenatore.

SASSUOLO-EMPOLI 3-0: Il Sassuolo rinasce dalle ceneri. I neroverdi si impongono sull’Empoli per 3-0. Tante polemiche tra i toscani a causa di due rigori assegnati al team di Di Francesco. Al 22′ calcio di rigore assegnato per un’uscita scomposta di Skorupski. Pellegrini realizza il penalty per l’1-0. Al 36′ ancora un rigore per gli emiliani: Croce “para” un tiro da fuori da dentro l’area e l’arbitro assegna il tiro dagli 11 metri. Stavolta dal dischetto si presenta Ricci che sceglie l’angolino alla sinistra del portiere e insacca il 2-0. Il primo tempo finisce sul 2-0. La ripresa comincia come è terminata la prima frazione. Dopo solo 8 minuti Ricci dall’esterno dell’area tira in porta, Skorupski respinge sui piedi di Ragusa che non fallisce il tap-in vincente. Il match terminerà così, con il risultato di 3-0.

SAMPDORIA-TORINO 2-0: Samp e Toro sono due tra le favole più belle di questa Serie A. Lo scontro è alla pari, ma i blucerchiati hanno avuto la meglio sui granata per 2-0. Dopo pochi minuti brivido per gli ospiti con Iago Falqué che scheggia la traversa con un mancino che si abbassa improvvisamente sul legno superiore. La partita è particolarmente vivace, ma il primo tempo termina a reti bianche. Nella seconda frazione, al 51′, ci pensa Barreto a sbloccare il risultato: caos in area di rigore e in scivolata il capitano della squadra genovese insacca alle spalle di Hart. Il Torino prova a reagire e viene annullato un gol a Maxi Lopez per fuorigioco. Al 90′ la Samp chiude i giochi con Schick che su assisti di Linetty chiude i giochi. 2-0 finale e tanti rimpianti per gli uomini di Mihaijlovic.

PESCARA-CAGLIARI 1-1: Tra Pescara e Cagliari è una guerra per punti salvezza. I sardi passano in vantaggio a metà primo tempo con Borriello al 26′ su assist di Di Gennaro, che viene espulso dieci minuti dopo per doppia ammonizione. Nonostante l’inferiorità numerica, il Cagliari tiene bene botta, cedendo agli abruzzesi solamente allo scadere. Al 90′ Caprari segna il gol del pareggio su suggerimento di Biraghi. Lo scontro finisce sull’1-1, con il Pescara che ha perso un’occasione.

LAZIO-ROMA 0-2: Inutile mentire, alle 15:00 domenicali gli occhi erano tutti sul derby capitolino. La Roma vince il suo quarto derby di fila, con il risultato di 0-2. Partita densa di furore agonistico e occasioni, ma anche abbastanza corretta come non è mai scontato per partite così sentite. I primi 45 minuti non bastano per sbloccare il risultato, nonostante tante ripartenze da un lato e dall’altro. Al 64′ Wallace tiene troppo palla in area di rigore, eccesso di confidenza su Strootman, che gli ruba la sfera e purga la Lazio con uno scavetto vellutato che non fa rimpiangere Totti. Scatta in nervosismo tra i laziali e viene espulso Cataldi, seduto in panchina. Gli aquilotti sono in bambola e al 77′ Nainggolan raddoppia il risultato, lasciando partire un siluro da casa sua dove Marchetti non può arrivare. Il match termina con il risultato di 0-2. Roma vincente, ma Lazio mai doma.

MILAN-CROTONE 2-1: Passa il Milan nell’anticipo della domenica delle 12:30. I rossoneri vincono per 2-1 contro il Crotone in una partita molto noiosa e compassata. Al 26′ passa in vantaggio il Crotone con Falcinelli. I rossoneri soffrono ma al 41′ ecco che riescono a riportare il match su un risultato di parità: calcio d’angolo per i padroni di casa e deviazione fatale di Pasalic che riporta il risultato sull’1-1. Le squadre non riescono a farsi male. Cordaz neutralizza un rigore di Niang, procurato da Lapadula. Proprio il centravanti ex Pescara chiuderà l’incontro al’87 riuscendo a spedire in rete una palla vagante. Tre punti agguantati all’ultimo, nonostante un gioco non convincente.

JUVENTUS-ATALANTA 3-1: La Juventus è tornata e scaccia via gli scetticismi imponendosi sulla favola Atalanta. Nell’anticipo di sabato, i bianconeri hanno superato per 3-1 i bergamaschi allo Juventus Stadium. Bastano solo quindici minuti ai padroni di casa per sbloccare il risultato con Alex Sandro che piazza il pallone di sinistro sul primo palo. Dopo soli quattro minuti, Rugani raddoppia di testa su calcio d’angolo. Nel secondo tempo, al 64′. un ottimo Mandzukic, di testa, incorona con un gol la sua pregevole prestazione. L’Atalanta capisce che il match è chiuso, ma trova il gol della bandiera allo scadere con Freuler che accorcia le distanze e porta il risultato sul 3-1 finale. La Juve resta a +4 sulla Roma.

NAPOLI-INTER 3-0: Il Napoli asfalta l’Inter nel primo anticipo di Serie A. Venerdì gli azzurri di Sarri hanno annientato con ben tre reti i milanesi. In gol con Zielinski, Hamsik ed Insigne, per ripartire dopo un periodo deludente. Pronti, via ed al secondo minuto di gioco i campani passano subito avanti con Zielinski che trova il gol su assist di Callejon. Dopo solo quattro minuti, Hamsik penetra nella difesa nerazzurra e infila un’altra rete. Ad inizio ripresa l’Inter sembra essere reattiva: prima Icardi e poi Perisic cercano di  sfondare la porta di Reina, ma con scarso successo. Poco dopo, al 51′, Insigne mette dentro il gol che chiude la pratica. Inter deludente, il Napoli si rimette in corsa.


Tags :