Facebook, un portale per la tutela della sicurezza dedicato ai genitori

  • blog notizie - Facebook, un portale per la tutela della sicurezza dedicato ai genitori

Pochi genitori, e ancora meno i figli, si preoccupano della riservatezza, quasi nessuno del trattamento dei loro dati e tracciabilità, nessuno legge le informative. Sono tutte problematiche affrontate a priori dalle policy pubbliche e private, in un contesto dove è davvero arduo controllare cosa davvero viene fatto dei dati che ad ogni istante rilasciamo in server d’oltreoceano.

Nasce adesso un portale ad uso e consumo dei genitori, pensato per le mamme e i papà che vogliono informarsi su Facebook, con un occhio alla propria sicurezza e soprattutto a quella dei figli iscritti. A lanciarlo la compagnia di Menlo Park all’interno del Centro per la sicurezza online attivo già da un anno.

«Milioni di genitori ogni giorno accedono a Facebook per chiedere consigli nei gruppi, per condividere le foto dei loro figli o semplicemente per rimanere in contatto con i propri familiari che si trovano altrove», spiega la compagnia in una nota. «Molti hanno anche domande su come funziona Facebook dopo che i loro figli si iscrivono».

Questi i motivi che hanno spinto il social, ormai frequentato da quasi 2 miliardi di persone nel mondo, ad aprire la nuova sezione online. Nel portale i genitori troveranno le linee guida sul funzionamento di Facebook, i consigli per parlare con i figli di come rimanere al sicuro online e risorse di esperti da tutto il mondo. Il portale è tradotto in oltre 55 lingue, italiano incluso, offre inoltre la possibilità di entrare in contatto con organizzazioni internazionali sulla sicurezza in rete.

Non va confuso con la sezione genitori dell’area bullismo appena aggiornata il mese scorso, attiene più genericamente ai genitori, anche se come l’altra è visibile nell’elenco delle risorse di facebook/safety. Il portale per i genitori è più basilare, pensato per scoprire il sito sin dai primi passi, quindi ha una natura più da alfabetizzazione che da domande-risposte, ed è diviso in tre sezioni: una panoramica (get to know) sull’azienda, una guida ai primi passi (getting started) che spiega come iscriversi, pubblicare, condividere e si occupa di smentire alcuni luoghi comuni a proposito di Facebook, e infine una sezione sicurezza (staying safe), dove sono spiegati gli standard della comunità e le norme vigenti a seconda di nazione e continente.

La creatura di Mark Zuckerberg ha lavorato molto, in questi ultimi tempi, per semplificare il centro sicurezza e dotarlo dei contenuti migliori per una veloce lettura degli standard e delle soluzioni a possibili problemi.


Tags :