Franca Sozzani, gli aforismi più belli della signora della moda

  • blog notizie - Franca Sozzani, gli aforismi più belli della signora della moda
    credit photo: Laura Lezza/Getty Images

Le riflessioni di Franca Sozzani sulla moda, le ossessioni femminili, la sensualità, lo charme, il fascino della seduzione, la semplicità e l’eleganza

Donna leggendaria di Vogue Italia, adorata e tanto temuta, Franca Sozzani si è spenta all’età di 66 anni lasciando un vuoto incolmabile nel mondo della moda italiana e non. Noi di Blog.it vi proponiamo una carrellata dei suoi aforismi più celebri e memorabili, per ricordare la signora della moda italiana con un sorriso, ma anche con un pizzico di riflessione.

1) L’eleganza è un atteggiamento, non è legata ad un capo di vestiario! Si può imparare ad essere vestiti bene, ma non necessariamente si impara ad essere eleganti. Ci si muove in un certo modo, ci si siede in un certo modo. Le mani, il viso hanno un atteggiamento elegante nelle movenze.

2) Ma l’eleganza è innata. L’eleganza è un atteggiamento, non è legata ad un capo di vestiario! Si può imparare ad essere vestiti bene, ma non necessariamente si impara ad essere eleganti. Ci si muove in un certo modo, ci si siede in un certo modo. Le mani, il viso hanno un atteggiamento elegante nelle movenze.

3) Charme. Una semplice parola che racchiude un segreto e una inaccessibilità da parte di molti. Charme non significa gentilezza e neanche fascino. Si può essere gentili e affascinanti ma senza charme. E’ un punto in più e, soprattutto, indipendente dalla bellezza.

4) Pochi capiscono questo innato valore, anzi plusvalore che è lo charme. E quando lo capiscono ne restano affascinati, anzi irretiti.

5) Avere personalità aiuta nel trovare un proprio stile e sembrare anche eleganti agli occhi dei più. L’importante è sempre trovare un modo personale di indossare gli abiti e, se non è proprio eleganza pura, sarà almeno espressione di grande personalità.

6) La semplicità è più difficile da creare della stravaganza fine a se stessa.

7) A sfilate terminate è forse il caso di dire che la donna esangue, filiforme, senza morbidezze appare di colpo poco attraente, quasi un po’ démodée. La donna curvy torna in tutta la sua bellezza. L’esuberanza di un corpo con forme accentuate è molto più sexy e accattivante. Oggi nei corpi delle modelle c’è omologazione e, quindi, appiattimento. Una modella è una donna che in passerella deve far sognare le altre donne. E le donne, tutte, indistintamente, sognano di piacere! Capisco quanto sia difficile cambiare canoni estetici così radicati ma, senza esagerazioni, forse è il momento di pensare più a delle vere donne che non a degli alieni che non corrispondono in nulla alla realtà femminile e al senso estetico maschile.

8) Sexy non è sinonimo di volgare. Sexy è un aggettivo gratificante, positivo, molto spesso accostato a bello. Un abito sexy non è necessariamente un abito trasparente, scollatissimo, con spacchi vertiginosi. Quella è solo la parte più ovvia del sexy. La moda sta cambiando, non c’è più questo desiderio di esibizione. Gli abiti sono più discreti, con tessuti più pesanti, con forme anche semplici: eppure l’immagine proposta è quella di una donna sexy. Ma un nuovo sexy, dove i vecchi luoghi comuni sono spariti o semplicemente dimenticati. Sexy è lasciare intuire, creare il desiderio, mantenere il mistero.

9) E adesso cosa mi metto? Fatidica domanda che ogni donna si pone almeno una volta al giorno e che spesso finisce in un’altrettanto scontata risposta: non ho niente da mettermi. Il dilemma dell’abito non ha età. E’ un problema trasversale. La donna quando si veste vuole piacere, prima a se stessa e poi agli altri. ecco il punto, gli altri. Anche quelle che spergiurano che lo fanno solo per una soddisfazione personale, lo fanno per avere un giudizio positivo di uomini e amici e per suscitare, se possibile, stupore nelle amiche. E quindi come scegliere? Solo quello che piace e che sta bene, indipendentemente dalla moda o da quello che si mettono gli altri. essere personali e non omologate rende diverse e quindi interessanti e non permette a nessuno di fare paragoni. Sei unica.


Tags :