Australia, progettavano attentati multipli a Natale: 7 arresti

  • blog notizie - Australia, progettavano attentati multipli a Natale: 7 arresti

Il rischio attentati arriva anche dall’altra parte del mondo. Questa volta lontano dall’Europa. Sette persone sono state arrestate a Melbourne perché sospettate di voler compiere una serie di attentati a Natale. Gli arrestati stavano progettando un “attacco multiplo” con armi e esplosivo, sullo stile di quello portato a Parigi il 13 novembre 2015 dell’Isis. Dopo la strage di Berlino l’incubo degli attentati jihadisti durante le feste di fine anno arriva dunque fino all’Australia.

Era una minaccia “seria e reale”, ha assicurato Ashton, spiegando che secondo le informazioni di intelligence “l’attacco sarebbe stato realizzato con esplosivi, coltelli e armi da fuoco”. Seguendo uno schema che ricalca da vicino gli attentati di Parigi e Bruxelles, con un intervento in più fasi, esplosioni in diversi luoghi della seconda città australiana, ma anche l’uso di armi. “Si tratta di persone che si sono radicalizzare ispirandosi alla propaganda Isis”, ha spiegato il capo della polizia aggiungendo che i sette presunti terroristi erano anche finiti sotto la lente d’ingrandimento dell’intelligence. “Dalle prove raccolte – ha detto Ashton – sarebbe stato un attentato molto pesante. Non ho dubbi”.

Sulle sette persone arrestate stamani, cinque restano in carcere. Tutte erano sorvegliate da diverse settimane. Dei cinque, quattro sono nati in Australia e sono d’origine libanese. Il quinto è nato in Egitto, ma ha nazionalità australiana. Tutti hanno una ventina d’anni. “Noi pensiamo che essi si siano certamente auto-radicalizzati, ma che siano stati sipirati dall’Isis e dalla propaganda dell’Isis”, ha chiarito ancora Ashton.

Gli attacchi, nell’ipotesi accusatoria, avrebbero potuto fare “un gran numero di morti e feriti”. Il primo ministro Malcolm Turnbull ha ringraziato i servizi di sicurezza e la polizia, affermando che hanno permesso di evitare una probabile catastrofe. “Si tratta di uno dei più importanti complotti terroristici che si siano progettati negli ultimi anni”, ha detto. “Noi – ha continuato – ci avviciniamo a Natale, un periodo nel corso del quale ci riuniamo nella pace e l’amore con le nostre famiglie.

La polizia ha immediatamente innalzato il livello di sicurezza, l’allerta sarà massimo in tutta l’Australia per tutto il periodo delle feste.


Tags :