Saldi 2017, i 10 comandamenti per acquisti infallibili

  • blog notizie - Saldi 2017, i 10 comandamenti per acquisti infallibili

I Saldi 2017 inizieranno il 5 gennaio in tutte le regioni d’Italia. Seguite queste dieci semplici mosse per scegliere al meglio tra le offerte invernali

Per chi ama la moda il Natale arriva anche ai primi di gennaio con i saldi invernali 2017. Ogni anno passate le feste, con i soldi ricevuti si ha l’occasione per fare qualche acquisto. Dopo i regali di prima necessità, i saldi sono il momento degli sfizi e della goliardia in cui con la scusa del “tanto sto risparmiando” si compra moltissimo, forse anche troppo. Quante volte dopo una giornata di acquisti ci si pente delle compere fatte in balia dell’euforia del fuori tutto?
Per riuscire ad ottimizzare al meglio queste giornate di sconti ecco i dieci comandamenti da seguire per tornare a casa soddisfatti.

Credits: www.pexels.com

Credits: www.pexels.com

Non avrai altre date all’infuori di queste

Le date di inizio e di fine dei saldi. Per questi saldi, la data di inizio è la stessa per tutte le Regioni italiane. Il VIA sarà dato il 5 gennaio 2017 grazie alla decisione del Consiglio delle Regioni. Questo giorno corrisponde all’ultimo giovedì feriale prima dell’Epifania, perfetto per approfittare della fine delle vacanze in giro tra negozi. Le date di fine dei saldi invernali saranno diverse da una Regione all’altra. I negozi tendono poi, decidendo indipendentemente, a riservare un periodo di pre-saldi ai clienti più fedeli, offrendo ribassi e sconti che però non rientrano nei saldi ufficiali.

Abruzzo: 5 gennaio / 5 marzo
Basilicata: 5 gennaio / 2 marzo
Calabria: 5 gennaio / 28 febbraio
Campania: 5 gennaio / 2 aprile
Emilia Romagna: 5 gennaio / 5 marzo
Friuli Venezia Giulia: 5 gennaio / 31 marzo
Roma e Lazio: 5 gennaio / 15 febbraio
Liguria: 5 gennaio / 18 febbraio
Milano e Lombardia: 5 gennaio / 5 marzo
Marche: 5 gennaio / 1 marzo
Molise: 5 gennaio / 5 marzo
Piemonte: 5 gennaio / 28 febbraio
Puglia: 5 gennaio / 28 febbraio
Sardegna: 5 gennaio / 5 marzo
Sicilia: 5 gennaio / 15 marzo
Toscana: 5 gennaio / 5 marzo
Trento: 5 gennaio / 5 marzo
Bolzano: 5 gennaio / 18 febbraio
Umbria: 5 gennaio / 5 marzo
Valle D’Aosta: 5 gennaio / 31 marzo
Veneto: 5 gennaio / 28 febbraio

Non comprare invano

I consigli per comprare durante i saldi sono praticamente eterni. Prima di tutto, i negozi devono rendere in maniera chiara e visibile il prezzo iniziale, la percentuale di saldo, e il prezzo finale. Se questo non succede, è meglio rivolgersi ad altri negozi.

Non essere sprovveduta

Per non sbagliare acquisti nella fretta, a causa della ressa e delle file, è meglio fare un sopralluogo nei propri negozi preferiti. Qualche giorno prima del 5 gennaio è meglio ritagliarsi un pomeriggio per provare quello che interessa memorizzando la taglia, il colore, e tutte le proprie preferenze. In questo modo comprare in saldo sarà più semplice senza dover riprovare i capi e fare la fila per i camerini.

Non desiderare la roba d’altri

Quante volte si vede una ragazza ai camerini con una camicetta che non sarebbe neanche di nostro gusto ma decidiamo di provarla lo stesso, presi dal momento?
Bisogna stare attenti a quelli che sono i propri gusti e non comprare solo perché c’è sconto, presi dall’attimo in compagnia di amici e parenti. Bisogna guardare per se stessi e basta e rivolgere molta attenzione ai capi. Regola d’oro è assicurarsi che le scelte siano integre con il proprio stile. Verificare inoltre che i capi non siano fallati perché durante i saldi le scuciture sono a portata di camerino.

Ricordati di santificare i saldi online

Per quanto riguarda i saldi online, le regole sono un po’ meno rigide, perché spesso i siti di e-commerce non sono italiani e non sono regolati dalle decisioni delle Regioni. Ciascun negozio online procede spesso anticipando i saldi anche prima di Natale, per stimolare gli acquisti per i regali. Nel caso dei negozi che vendono anche online, di solito le date dei saldi online coincidono con quelle di inizio nei negozi fisici. Vale soprattutto per i negozi più grandi, come Zara o H&M.

Bisogna avere sempre sotto’occhio i siti ufficiali dei marchi più interessanti anche prima dell’inizio dei saldi. Spesso le iniziative e le offerte di sconto sono diverse, e presentano opzioni vantaggiose. Per fare acquisti online, il consiglio generale è di affidarsi a un sito conosciuto, perché dà maggiori garanzie sulla qualità dei capi e l’affidabilità del servizio. Le opzioni sono tante, e vanno da Asos a Zalando, da Yoox (per gli acquisti più prestigiosi) a MyTheresa.

Fai scelte durature

I saldi invernali sono un’ottima occasione per fare un acquisto più importante e a lungo termine, approfittando di un piccolo sconto. Il consiglio è approfittare delle offerte per comprare cose più costose che alla fine si rivelano essere anche le più durature. L’ideale per questa stagione sono cappotti, piumini o maglioni in cashmire. Le mode cambiano di anno in anno e  vale anche per le giacche. Bisogna fare della semplicità la propria arma vincente, basta scegliere linee classiche, tagli puliti, se volete sbizzarritevi con colori e finiture, un cappotto caldo e avvolgente non sarà mai out.

Togliti qualche sfizio

L’inverno 2017 sarà da ricordare come la stagione degli stivali. Grazie ai saldi ci si potrà concedere qualche marchio che di solito è un assoluto tabù. Per una volta, qualche follia è concessa. Queste scarpe offrono una varietà di materiali e tessuti tra pelle e camoscio, tinte più accese e modelli più classici, non cedere è impossibile.

Super sconti super fregature

Non lasciarsi ingannare da sconti che superano il 50% del costo iniziale. Nessuno regala niente. Difficilmente un commerciante ha ricarichi superiori al 50% a meno che non si tratti di un artigiano che produca da sé e che nella determinazione del prezzo ha margini e logiche più ampie.

Siate scettici

Attenzione ai capi che sono disponibili in tutti i colori e/o le taglie. Molto probabilmente questi capi sono stati integrati nei negozi appositamente per i saldi e quindi riportano un falso sconto in quanto sono merce unicamente finalizzata alle compere di queste giornate.

Diffida sempre

Diffidare dei negozi che espongono cartelli tipo “la merce venduta non si cambia”. Esistono regole precise del commercio che impongono il cambio della merce non corrispondente a quanto propagandato o perché difettosa. Il fatto di essere in saldo, non significa che queste regole non siano valide. Ricordarsi che non esiste il diritto di recesso negli acquisti fatti in un esercizio commerciale. Se si è sbagliata la taglia o si è cambiata idea, sta al commerciante essere disponibile a risolvere il problema, non esiste un diritto del consumatore.Se qualcosa non convince, c’è sempre la nuova collezione, niente fregature, ampia scelta e ha sempre un fascino di novità a cui è impossibile resistere.


Tags :