Sanremo senza il maestro Vessicchio: “Mi dedico al mio libro”

  • blog notizie - Sanremo senza il maestro Vessicchio: “Mi dedico al mio libro”

Il direttore d’orchestra più conosciuto a Sanremo, Beppe Vessicchio quest’anno non salirà sul palco dell’Ariston. Il maestro, che ha accompagnato la kermesse per 30 anni dedicherà il suo tempo alla pubblicazione del suo nuovo libro. La notizia ha fatto in poco tempo il giro dei social e in migliaia chiedono la sua presenza.

Il maestro conferma la sua assenza al Festival di Sanremo perché si dedicherà alla presentazione del suo libro. Un testo autobiografico che uscirà il 2 febbraio, in concomitanza con il Festival. Alcuni programmi tv gli avevano proposto di svolgere il ruolo di opinionista, ma il direttore ha rifiutato.

La sua assenza sarà ancora più evidente visto che quest’anno, sul palco, ci sarà Maria De Filippi con la quale il direttore, Beppe Vessicchio ha a lungo collaborato con la trasmissione televisiva Amici, in onda su canale 5 ormai da diversi anni. “Almeno abbiamo evitato l’effetto presepe completo con Giuseppe, Maria e Conti”, scherza Vessicchio come riportano le colonne de La Stampa.

La barba più famosa di Sanremo che nel corso degli anni ha catturato la simpatia del pubblico ha vinto 4 premi da direttore d’orchestra nel 2000 dirigendo la canzone “Sentimento” degli Avion Travel, nel 2003 con “Per dire di no”di Alexia, nel 2010 dirigendo la canzone “Per tutte le volte che” di Valerio Scanu e nel 2011 dirigendo “Chiamami ancora amore” di Roberto Vecchioni. Ha inoltre scritto “Sogno” di Andrea Bocelli, ed è stato arrangiatore per molti cantanti come Roberto Vecchioni, Andrea Bocelli, Elio e le Storie Tese, Syria, Zucchero, Lorella Cuccarini, Avion Travel.

Vessicchio è stato inoltre, il direttore dell’orchestra che ha suonato in onore di John Lennon, e di “Mario Biondi and Duke Orkestr”.


Tags :