Trump al Messico: “Pronto a mandare i marines contro i ‘bad hombres'”

  • blog notizie - Trump al Messico: “Pronto a mandare i marines contro i ‘bad hombres\'”

Telefonate dai toni ultimativi tra il capo della Casa Bianca, Donald Trump, e Peña Nieto, presidente del Messico. L’Associated Press e la Cnn hanno pubblicato le trascrizioni delle conversazioni via telefono tra i due. Nel primo testo riportato si leggono toni duri, nel secondo, invece, più accondiscendenti. Il governo messicano precisa: “Nessuna minaccia”.

Secondo l’Associated Press, Trump avrebbe detto di esser pronto a mandare i marines americani per fermare i “bad hombres” (persona cattive) messicani. “Avete un sacco di ‘bad hombres’ laggiù”, avrebbe detto il magnate americano, aggiungendo: “Non state facendo abbastanza per fermarli. Penso che i vostri soldati abbiano paura. I nostri no, potrei inviarli laggiù per occuparsi della questione”. Il testo pubblicato dalle emittenti statunitensi non riportano la risposta del presidente messicano.

La Cnn ha dato fornito un testo meno minaccioso: “Da voi ci sono alcuni ‘bad hombres’ per i quali avete bisogno di aiuto. Noi siamo disposti ad aiutarvi in questo grande problema, però bisogna che siano messi fuori combattimento e voi finora non avete fatto un buon lavoro per farlo”.

L’amministrazione Usa non si è espressa sulla faccenda. Il ministro degli esteri messicano, invece, ha definito il testo riportato dall’Associated Press una “assoluta falsità fatta con una evidente cattiva intenzione”, aggiungendo che “Trump e Peña Nieto sono giunti all’accordo di continuare a lavorare e che gli staff dei due paesi continueranno ad incontrarsi per giungere ad un’intesa positiva”.

Il portavoce presidenziale messicano, Eduardo Sanchez, ha riferito che la trascrizione diffusa dalla Cnn “appare più logica”.

Manifestazioni violente nell’università di Barkley, dove era previsto l’intervento di Milos Yiannopulos, personaggio legato a Trump. L’evento è stato annullato, ma le proteste proseguono tra striscioni e lanci di molotov.


Tags :