Banca in tabaccheria: carte di credito, polizze e pagamenti vari

  • blog notizie - Banca in tabaccheria: carte di credito, polizze e pagamenti vari

Le tabaccherie cambiano volto e diventeranno delle piccole banche. Pagamenti, carte di credito prepagate, persino piccole polizze assicurative saranno i nuovi prodotti. Intesa Sanpaolo ha infatti acquisito la Itb, banca specializzata in servizi per le rivendite di sigarette e francobolli, e ora intende attrezzare i 22 mila negozi convenzionati in modo da renderli delle filiali in miniatura.

Si costituirà così una rete da oltre 30 mila punti, tra le sue 3.300 filiali (che diventeranno 3.200 entro fine anno), i 7.500 sportelli bancomat e appunto le 22 mila tabaccherie. In questo modo godrà di una capillarità maggiore rispetto alle Poste (13.500 uffici), ma pure dei supermercati (27 mila circa) o dei benzinai (25 mila). “Con questa operazione abbiamo realizzato la prima banca di prossimità in Italia”, sottolinea Stefano Barrese, responsabile della divisione Banca dei territori di Intesa.

Come funzioneranno le nuove banche-tabaccherie?

“Ai servizi di pagamento e incasso attualmente erogati attraverso il terminale, si affiancheranno corner multimediali e piattaforme digitali a disposizione della clientela”, spiega Salvatore Borgese, direttore di Banca Itb. Nelle rivendite di tabacchi si portrà quindi prelevare, eseguire pagamenti tramite “pos”, acquistare carte di credito prepagate “usa e getta”, ma non solo.

Tra i servizi di questa nuova società, ribattezzata Banca 5, anche il prestito personale tra i mille e i 5 mila euro o la possibilità di attivare la cessione del quinto. I tabaccai potranno anche vendere assicurazioni. Per ora si parla di piccole polizze, come Rc auto o Rc capofamiglia, o come le coperture per i viaggi.

Perchè Banca 5? perché 5 sono le linee di prodotti offerti: conto corrente, carta di credito, finanziamenti sotto un certo tetto, assicurazioni di tutela (auto, capofamiglia e animali domestici) e servizi (tra cui l’intermediazione immobiliare). Si partirà operativamente da giugno, ma intanto si lavora per rendere operative le tabaccherie. Per chi apre un conto Banca 5, “basta scendere sotto casa, sfruttando la flessibilità oraria della tabaccheria”. Per la banca il tabaccaio “avrà subito in tasca 200 euro al mese”.

Tra le novità è stata presentata ad oltre 1000 tabaccai la nuova Banca ITB, dopo il perfezionamento a dicembre dell’acquisizione del controllo totalitario da parte di Intesa Sanpaolo. Si tratta della prima banca online in Italia che opera nel settore dei sistemi di pagamento ed è dedicata alla rete delle tabaccherie, la più capillare sul territorio nazionale.In Emilia Romagna sono oggi 1.795 le tabaccherie di Banca ITB.

Da aprile, i 25 milioni di italiani che passano in tabaccheria potranno acquistare delle smartbox del credito, confezioni di prodotti bancari, e sbrigare le pratiche dalla postazione tecnologica presente nel locale.


Tags :