Matrimonio, i documenti utili per diventare marito e moglie

  • blog notizie - Matrimonio, i documenti utili per diventare marito e moglie

Se avete già risposto sì alla proposta più importante della vita non vi resta che fissare la data delle nozze e preparare la documentazione necessaria. In Italia il matrimonio segue due riti: quello religioso e quello civile, per entrambi occorrono documenti precisi e procedure stabilite, vediamo quali.

Documenti da presentare per il matrimonio civile
Per questa tipologia di rito sono necessari i seguenti documenti, con validità di 6 mesi dalla data di rilascio:

  • Estratto di nascita
  • Certificato di stato civile
  • Certificato contestuale rilasciato dal comune di residenza
  • Certificato di cittadinanza
  • Pubblicazioni civili in municipio
  • Dichiarazione di assenza di impedimenti al matrimonio, rilasciata dal comune di nascita

 Documenti necessari per il rito religioso
Il matrimonio religioso, oltre ai documenti civili, richiede altri quattro certificati a scadenza semestrale dal rilascio:

  • Certificato di battesimo (rilasciato nella chiesa dove si è stati battezzati)
  • Attestato di partecipazione al corso prematrimoniale
  • Certificato di cresima
  • Certificato di stato libero ecclesiastico, una dichiarazione davanti a due testimoni nella parrocchia di residenza che viene validato dalla curia. Lo presenta solo chi ha vissuto fuori dalla diocesi scelta per il matrimonio per almeno un anno dall’età di sedici anni

Quale procedura seguire per raggiungere il giorno dell nozze? Vediamolo passo dopo passo

  • Prima di tutto bisogna andare all’ufficio per la registrazione dei matrimoni, al proprio comune di residenza con i documenti di identità.
  • Al comune vi fisseranno l’appuntamento per il consenso, la procedura ufficiale tramite la quale il comune registra la reciproca volontà di sposarsi. Per questa procedura non serve la presenza di testimoni, basta che si presenti anche uno solo dei coniugi con delega firmata e copia dei documenti di identità e codice fiscale dell’altro.
  • A questo punto il comune espone le pubblicazioni e dopo qualche settimana rilascia il certificato di avvenute pubblicazioni da consegnare al parroco delle nozze.
  • La chiesa esporrà quindi le pubblicazioni religiose in parrocchia.

Per il rito religioso, è utile fissare un appuntamento con il parroco per eventuali dubbi sulla preparazione e la celebrazione del matrimonio. Se si è scelta una chiesa diversa dalla propria parrocchia, il prete chiederà alla coppia di recuperare i documenti dalle parrocchie di appartenenza.

Documenti e procedure per gli stranieri che vogliono sposarsi:

straniero
I cittadini stranieri che vogliono procedere con il rito civile possono recarsi al proprio comune e richiedere l’appuntamento per il giuramento. Per questa procedura sono necessari i seguenti documenti:

        • Un passaporto valido
        • Certificato di stato libero
        • Certificato di residenza (per chi è residente in Italia)
        • Il nulla osta rilasciato dal consolato o dall’ambasciata del proprio paese d’origine con la firma dell’ambasciatore o del console, autenticata dalla prefettura se il paese  di appartenenza non fa parte della comunità europea

Per gli stranieri che vogliono celebrare il matrimonio in chiesa occorre:

        • documento di nascita,
        • certificato di residenza,
        • stato di famiglia,
        • certificato di cittadinanza
        •  fotocopia autenticata del permesso di soggiorno,
        • compilare e consegnare un modulo rilasciato dal parroco e presentarsi al momento del giuramento con due testimoni maggiorenni con documenti validi.

Se i futuri sposi devono legittimare figli nati dalla loro unione, questo va fatto al momento della richiesta del giuramento.


Tags :