Oymyakon è la città più fredda al mondo, temperature fino a -70°C

Se credete che l’inverno quest’anno sia stato particolarmente gelido, le foto della città più fredda al mondo vi faranno cambiare idea. Si chiama Oymyakon ed è la città in cui si registra una temperatura media di -60 °C.

La gelida città si trova in Siberia e dista 5000 chilometri da Mosca. L’inverno dura circa nove mesi e la temperatura media del giorno è di -65 °C. Nell’inverno del 1924 ha raggiunto anche la temperatura di -71°C. Conta circa 800 abitanti che nel corso dei secoli ha sviluppato una grandissima resistenza al freddo. La gente del posto indossa sempre pellicce e la loro dieta prevede solo proteine. Il clima troppo rigido non permette la crescita di verdure e frutta quindi il mercato vende solo carne e pesce.

La vita è una lotta alla sopravvivenza. All’interno delle case degli abitanti non ci sono bagni perché il terreno gelido non permette la costruzione di tubature, molti cittadini hanno costruito dei servizi interni. Nella piccola cittadina gelida c’è un solo negozio che fornisce beni di prima necessità.

Amos Chapple è un fotografo neozolandese che ha voluto scattare qualche foto della città quasi sempre imbiancata, e racconta:
“Indossavo dei pantaloni molto pesanti e c’era una temperatura di -47°C. Avevo l’impressione che il freddo stesse paralizzando le mie gambe. Più camminavo più le mie labbra si congelavano.
La cosa più difficile per il fotografo era mantenere la concentrazione per fare gli scatti migliori. Quel giorno le temperatura sfiorava i -50°C ma il freddo non è riuscito a congelare l’attenzione e la concentrazione del foto reporter.

Ecco la città più gelida al mondo secondo gli occhi di Amos Chapple:

 


Tags :