Commessa da 5 mld per Fincantieri: Norwegian ordina 4 navi da crociera

  • blog notizie - Commessa da 5 mld per Fincantieri: Norwegian ordina 4 navi da crociera

Arriva una maxi commessa per Fincantieri, la Norwegian Cruise Line Holdings Ltd ha ordinato la costruzione di quattro navi da crociera di nuova concezione. Saranno costruite a Trieste ma potrebbero essere realizzate anche con il supporto dei colleghi dello stabilimento di Castellammare di Stabia. Il sito navale della Campania ha avuto rassicurazioni negli ultimi mesi del 2016: il lavoro ci sarà e coprirà i prossimi tre anni impiegando tutto il personale.

In agenda ci sono proprio i tronconi destinati alle navi da crociera ma anche un pattugliatore militare. Sindacati e tute blu però temono che queste commesse possano soltanto tamponare la crisi. Si spera, infatti, nella realizzazione di un traghetto, tipologia in cui è specializzato il cantiere stabiese.

Intanto però si comincia a tirare un sospiro di sollievo. La produzione del primo troncone potrebbe prendere il via in primavera. A metà marzo, infatti, con il ritorno degli operai attualmente in trasferta al Nord, il cantiere dovrebbe essere al completo e avviare così la produzione dei tronconi. Le nuove navi, che saranno consegnate entro il 2022 (con opzione fino al 2027) saranno innovative.

Il brand Norwegian Cruise Line Holdings Ltd entra per la prima volta nel portafoglio clienti e le nuove unità costituiranno la spina dorsale della flotta del futuro di NCL. L’ordine si basa su un progetto prototipale sviluppato da Fincantieri che valorizza le caratteristiche consolidate di libertà e flessibilità di NCL con una configurazione di prodotto innovativa, in grado di arricchire ulteriormente l’esperienza offerta ai passeggeri.

Nei cantieri italiani si lavorerà a navi da 140mila tonnellate di stazza lorda, quasi 300 metri di lunghezza, capaci di ospitare 3.300 passeggeri: saranno, spiega la nota, “la spina dorsale della flotta del futuro di NCL”. Fincantieri annota infatti che l’ordine di Norwegian “si basa su un nuovo tipo di progetto sviluppato dalla stessa Fincantieri, che valorizza le caratteristiche di NCL, innovativo, anche come offerta ai passeggeri, con particolare attenzione ai consumi e all’impatto ambientale”. Si ricorda inoltre l’apporto “determinante” per aggiudicarsi la commessa da parte di Cdp e di Sace, insieme con quello degli altri soggetti dell’export credit: “Ha permesso a Fincantieri di proporre un pacchetto tecnico-commerciale e finanziario attraente”.

Oltre alla notizia dell’ordine, Fincantieri ha annunciato anche la nuova estensione dell’Opa volontaria lanciata su Vard: il termine slitta al 10 marzo. Originariamente la chiusura del periodo di offerta era stabilita per fine dicembre, poi slittato al 12 gennaio, poi al 2 febbraio e successivamente a oggi. Lo scorso 13 novembre Fincantieri Oil & Gas ha promosso un’Opa per acquistare le azioni non ancora detenute di Vard.


Tags :