Dimissioni Juncker, l’Unione europea smentisce: “Non c’è alcuna verità”

  • blog notizie - Dimissioni Juncker, l’Unione europea smentisce: “Non c’è alcuna verità”

Il presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker, potrebbe dimettersi. La notizia ha scosso l’Unione europea, che al momento smentisce e sminuisce l’allarme. Ma, secondo “Repubblica”, alcune autorevoli fonti europee avrebbero raccontato che il presidente si trovi davanti a un bivio. Risposte certe si avranno a marzo, tra quattro settimane.

Secondo “Repubblica” Jucker si troverebbe davanti ad una decisione: riuscire a dare la propria impronta all’Ue o abbandonare l’Europa in un momento di declino, lasciando il posto ad uno dei suoi vicepresidenti, con Jyrki Katainen favorito rispetto a Frans Timmermans.

I sospetti si erano creati già nove giorni fa, quando Juncker, intervistato dalla radio pubblica tedesca, affermò che tra due anni e mezzo non si candiderà per un secondo mandato.

La notizia lanciata dal quotidiano con sede a Roma, però ha ricevuto ben presto di risposta le smentite della portavoce di Juncker: “Nelle indiscrezioni secondo le quali il presidente della Commissione Europea Jean-Claude Juncker sarebbe orientato a dimettersi di qui a quattro settimane non c’è alcuna verità. Il presidente Juncker è qui per restare, per combattere tutte le crisi che l’Europa sta attraversando, dalla Grexit, alla Brexit e alle migrazioni. Ed è motivato come il primo giorno. L’annuncio già fatto nel 2014 che farà un solo mandato come presidente della Commissione gli permette di essere ambizioso e indipendente nel suo approccio, specialmente mentre stiamo discutendo del futuro dell’Europa”.

Verità o un comunicato per evitare allarmismi? Non ci è dato sapere. Non resta che aspettare le fatidiche quattro settimane per scoprire dove risieda il vero.

 


Tags :