Chiacchiere ricetta: tutti i segreti da sapere per la preparazione

  • blog notizie - Chiacchiere ricetta: tutti i segreti da sapere per la preparazione

Chiacchiere ricetta – Eccovi tutti i segreti per una ricetta deliziosa.

Le Chiacchiere – cosa sono

Le chiacchiere sono delle sfoglie croccanti e delicate che vengono preparate durante il periodo di Carnevale. A seconda delle regioni di provenienza vengono chiamate con nomi diversi:  chiacchiere e lattughe in Lombardia, cenci e donzelle in Toscana, frappe e sfrappole in Emilia, cròstoli in Trentino, galani e gale in Veneto, bugie in Piemonte.

Si tratta di un dolce molto friabile, ottenuto dalla preparazione di un semplice impasto che successivamente viene fritto. Il tocco finale? Una bella spolverata di zucchero a velo. La forma è prettamente rettangolare. Due taglietti netti centrali che rendono le chiacchiere inconfondibili. Un dolce super goloso a cui grandi e piccini non possono resistere. Il loro arrivo nei banconi dei pasticceri segnala che la festa di carnevale si sta avvicinando. Ogni morso è come una magia, uno tira l’altro. Ecco tutto ció che bisogna sapere per realizzare delle prerfette chiacchiere fai da te.

Chiacchiere ricetta

Ingredienti per realizzare 40 chiacchiere circa

  1. Farina 00 500 g
  2. Zucchero 70 g
  3. Burro a temperatura ambiente 50 g
  4. Grappa 30 g
  5. Uova (medie) 3
  6. Lievito in polvere per dolci 6 g
  7. Baccello di vaniglia 1
  8. Tuorli 1
  9. Sale fino 1 pizzico
  10. Olio di semi di arachidi per friggere
  11. Zucchero a Velo quanto basta per decorare

Per preparare le vostre chiacchiere iniziate setacciando la farina insieme al lievito. Aggiungete lo zucchero, il sale, le uova che avete sbattuto in precedenza  e la grappa. Lavorate bene il composto fino ad amalgamare bene tutti gli ingredienti.

Successivamente unite i semi della bacca di vaniglia ed il burro. Continuate ad impastare il tutto fino a che il composto non sará molto omogeneo. Al tatto dovrá sembrare sostenuto ma al contempo malleabile. Se sentite che non è cosí potete aggiungere circa 5/10 gr di acqua. Iniziate successivamente a dare al vostro composto una forma sferica.

Avvolgete il panetto ottenuto con la pellicola trasparente e lasciatelo riposare per 30 min circa a temperatura ambiente. Dividete poi la pasta in porzioni da 150 g circa e iniziate a lavorarle ognuna singolarmente. Appiattite leggermente con il palmo della mano, poi infarinatela e stendetela con un tirapasta per aiutarvi. Impostatelo sullo spessore più largo.

Una volta iniziata la “stiratura” con il tirapasta, ripassatela diverse volte cambiando sempre lo spessore, riducendolo di volta in volta. Lasciate riposare la sfoglia tirata per qualche minuto e iniziate a far bollire l’olio per la frittura. Portatelo ad una temperatura di 150 o 160 gradi circa. Iniziate a tagliare la pasta riposata con una rotella a taglio smerlato. Tagliate dei rettangoli di 5-10 cm circa e praticate due tagli centrali su ognuno di essi.

Non appena l’olio raggiunge la temperatura iniziate a friggere le vostre chiacchiere. Fatele cuocere su entrambi i lati finchè non ottengono un colore dorato. Non appena pronte, riponetele su dei fogli assorbenti e lasciatele riposare. Non appena fredde riponetele in un bel piatto, cospargetele di zucchero a velo, e le vostre chiacchiere saranno pronte.

Come vanno conservate le chiacchiere

Una volta pronte le chiacchiere possono essere conservate per 2-3 giorni massimo all’interno di un sacchetto di carta.

Curiositá sulle chiacchiere

Le chiacchiere sono parte di  un’antichissima tradizione che probabilmente risale a quella delle frictilia. Questi erano i dolci fritti nel grasso di maiale che proprio durante il periodo di Carnevale venivano preparati nell’antica Roma.

Chiacchiere ricetta – I segreti da sapere

Per preparare delle chiacchiere friabili, l’olio della frittura non deve assolutamente superare i 170-180°.
Esistono moltissime varianti alla ricetta delle chiacchiere. Per esempio molti sostituiscono la grappa con il rum, il marsala ol il brandy. Altri aggiungono anche della scorza di limone grattuggiata all’interno dell’impasto. C’è chi ama realizzarle con forme diverse dalle classiche. Inoltre esse possono esser decorate non solo con lo zucchero a velo, ma anche con zucchero semolato ed anche variegature di cioccolato.


Tags :