Signoretti replica a Belen Rodriguez: “Lei mente, la porto in tribunale”

  • blog notizie - Signoretti replica a Belen Rodriguez: “Lei mente, la porto in tribunale”

Riccardo Signoretti replica a Belen –  Dopo le polemiche degli ultimi giorni riguardo la veridicitá delle dichiarazioni di Maurizio Costanzo su Belen, e l’attacco di quest’ultima a Signoretti, arriva la risposta. Signoretti, direttore della rivista Nuovo, ha cosí replicato alla showgirl Argentina.

Riccardo Signoretti replica a Belen

Signoretti replica a Belen Rodriguez:

Belén mente e risponderà in ogni sede delle sue menzogne. Capisco che Belén sia distrutta dopo l’intervista-scoop di ‘Nuovo’. Intervista nella quale Maurizio Costanzo la invita a trasferirsi all’estero e a non rompere più le scatole. E’ stata scaricata da un personaggio autorevole e influente. Ma la sua strategia di demolire la mia credibilità per far pensare al pubblico che quell’intervista fosse falsa, non passerà. Ho dato incarico ai miei legali di procedere in ogni sede contro la Rodriguez.

Signoretti ha quindi ri-confermato che le parole di Maurizio Costanzo che sono state riportate dal suo giornale “sono tutte registrate” e che, “il giornalista, che era l’unico ad avere titolo per smentire l’intervista, non ha avuto assolutamente nulla da ridire“.
Qualche giorno fa era invece arrivata una pesante accusa da parte di Belen, ne avevamo parlato in questo articolo, ma Signoretti ha risposto per le rime.Ecco come continua:

In oltre vent’anni di giornalismo, gli ultimi dieci alla direzione di settimanali ad altissima tiratura, non sono mai stato denunciato per aver pubblicato false dichiarazioni. Belén dovrebbe saperlo bene. Lei è stata chiamata a testimoniare nel processo contro ‘Le Iene’, che avevano accusato il mio settimanale d’aver pubblicato interviste mai realizzate. Ebbene, l’inviato del programma di Italia 1, Filippo Roma, è stato condannato per diffamazione: altro che interviste false! Oltretutto la testimonianza di Belén fu comica. Davanti al giudice non ricordava nemmeno la data di nascita di suo figlio: dal banco dei testimoni, ad alta voce, chiese aiuto a una sua collaboratrice, che era in fondo all’aula.

Chi stará dicendo la veritá? Lo scopriremo solamente nei prossimi giorni

Tags :