Gentiloni e Muscat: “Italia in fase di ripresa, ma serve spinta Ue”

“L’Italia è in una fase di crescita, di ripresa, anche in termini di occupazione, e tuttavia questa crescita, questa nuova capacità di produrre occupazione sono limitate e graduali e hanno bisogno di essere accompagnate. Quindi pensiamo all’Unione Europea come alla cornice che serva per aiutare la crescita e accompagnare la capacità di produrre nuovi posti di lavoro, che finalmente il nostro Paese, grazie al lavoro di questi anni, sta mostrando”. Lo ha dichiarato il presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, in conferenza stampa a margine dell’incontro con il premier di Malta Joseph Muscat.

Gentiloni esprime fiducia per le celebrazioni del settantesimo anniversario del trattato di Roma

“Le celebrazioni del 25 marzo a Roma per i sessant’anni della firma dei trattati Ue saranno un’occasione molto importante per dare un segnale di rilancio. Non siamo ciechi e vediamo le difficoltà ma vediamo anche le potenzialità. La dichiarazione di Roma indicherà la prospettiva nei prossimi dieci anni: un’Europa più forte e coesa su sicurezza e difesa, più solidale e unita su temi migratori, e molto impegnata sul sociale, la crescita, gli investimenti, una cosa a cui noi italiani diamo un’importanza particolare”.

Il premier italiano Paolo Gentiloni in conferenza stampa a Palazzo Chigi

Il premier italiano Paolo Gentiloni in conferenza stampa a Palazzo Chigi

“Joseph è un carissimo amico dell’Italia e presidente di turno dell’Ue: il nostro incontro è stato occasione per fare il punto innanzitutto sulla scadenza delle celebrazioni che avremo il 25 di questo mese a Roma per i sessant’anni della firma dei trattati dell’Ue. Sarà un’occasione molto importante – afferma Gentiloni – e ci stiamo lavorando insieme da settimane per dare un segnale di rilancio dell’Unione in un momento che molti definiscono di difficoltà. Perché vediamo le potenzialità in un mondo difficile e complicato come questo: pensiamo che il progetto possa essere rilanciato”. “Daremo a questa celebrazione di Roma – prosegue il presidente del Consiglio – un significato di prospettiva e quindi la dichiarazione alla quale stiamo lavorando da un lato rivendica i risultati ottenuti nei sessant’anni e dall’altro delinea la prospettiva nei prossimi dieci anni”.

Accordo Italia-Libia: raggiunti ottimi risultati

Italia e Malta hanno raggiunto dei risultati insieme, ricordo gli ottimi risultati del Consiglio informale presieduto da Joseph a Malta circa un mese fa, nel quale l’Ue ha manifestato il pieno appoggio all’intesa tra Italia e Libia. Investiremo su questo anche nei prossimi giorni, rafforzando ulteriormente le capacità della Guardia costiera libica, nessuno si aspetti miracoli nel giro di poche settimane perche’ sarebbe un’illusione. Ma noi siamo confortati dal fatto che l’Ue ci sostiene”, ha continuato il premier in conferenza. Secondo Muscat “L’accordo con la Libia è il punto più alto raggiunto dall’Europa negli ultimi anni in tema di migranti e flussi migratori”.

Gentiloni e Muscat in conferenza stampa

Gentiloni e Muscat in conferenza stampa

Muscat: “A Roma rilanceremo progetto per un’Europa sociale”

“Dobbiamo avere una politica coordinata a livello sociale che dica ai nostri cittadini che l’Europa non è solo questione di bilanci, ma anche di benessere” ha detto il presidente del Consiglio maltese Joseph Muscat.  “La questione dell’Europa sociale è stata nel dimenticatoio per molti anni ed è per questo che i nostri cittadini si sono sentiti alienati dal progetto europeo. Noi la stiamo rilanciando con forza”, ha aggiunto il premier sottolineando come i 60 anni dei Trattati di Roma saranno un’occasione per questo.

Gentiloni e Muscat durante il loro incontro a porte chiuse

Gentiloni e Muscat durante il loro incontro a porte chiuse

 

 

 


Tags :