Baby gang arrestata: violentavano coetanei e pubblicavano video in rete

  • blog notizie - Baby gang arrestata: violentavano coetanei e pubblicavano video in rete babygang

Smantellata la baby gang di 5 minorenni di Pavia. La polizia ha arrestato 4 minori che violentavano e prendevano in giro dei coetanei. I video delle violenze venivano diffusi in rete.

I colpevoli sono tutti minorenni di Pavia, figli di ottime famiglie: tre hanno 15 anni, uno ne ha 16, e c’è anche un tredicenne. Secondo le indagini, la banda prendeva di mira i coetanei più deboli, incapaci di difendersi. Tra le vittime anche un compagno di classe, perseguitato per circa due mesi. Più volte lo avevano costretto a bere alcolici, poi obbligato ad andare in giro con una catena al collo come un guinzaglio. Nell’ultimo episodio di violenza, il branco lo aveva denudato, appeso a testa in giù e poi violentato. Tutte scene riprese con il telefonino e poi inviate nei social più cliccati: Facebook, WhatsApp e Instagram.

La madre della vittima aveva cercato di allontanare il figlio, ma il branco era riuscito comunque a tenerlo ostaggio. I carabinieri di Vigevano hanno arrestato i colpevoli  e rinchiusi nell’istituto penale minorile Beccaria di Milano.

Le accuse

Le accuse nei loro confronti dei minori sono gravi: concorso in violenza sessuale, riduzione in schiavitù, pornografia minorile e violenza aggravata per lo stato di incapacità della vittima. Durante le perquisizioni domiciliari dei minori, i carabinieri hanno sequestrato diversi martelletti frangivetro asportati dalle carrozze dei treni assaltati. Tra i colpevoli anche un tredicenne imputabile, ma considerata la pericolosità sociale, è al vaglio un’eventuale richiesta di una misura di prevenzione.


Tags :