Classifica di Forbes sui paperoni del mondo: Bill Gates sul podio

  • blog notizie - Classifica di Forbes sui paperoni del mondo: Bill Gates sul podio gates

Pubblicata la classifica annuale dei paperoni di tutto il Pianeta stilata dalla rivista americana Forbes. Per il quarto anno consecutivo e la 18esima volta in 23 anni, Bill Gates si conferma l’uomo più ricco del mondo, con un patrimonio personale di 86 miliardi di dollari.

Gli Stati Uniti sono il Paese con il maggior numero di miliardari (565), seguiti da Cina (319) e Germania (114).

Tre italiani tra i primi 100. Maria Franca Fissolo, vedova di Michele Ferrero, è al 29esimo posto con 25,2 miliardi di dollari. Leonardo Del Vecchio, fondatore e presidente di Luxottica, è al 50esimo con 17,9 miliardi. L’imprenditore farmaceutico Stefano Pessina è all’80esimo con 13,9 miliardi.

Gli Stati Uniti sono il paese con il maggior numero di miliardari, 565, cresciuti di 25 unità. La Cina è dietro a 319, che salirebbero di 68 unità se considerando anche Hong Kong e Macao. La Germania è al terzo posto con 114 miliardari. Per quanto riguarda l’Italia, Maria Franca Fissolo, erede della dinastia Ferrero, è al 29esimo posto con 25,2 miliardi. Leonardo Del Vecchio si trova al 50esimo con 17,9 miliardi, Stefano Pessina all’80esimo con 13,9 miliardi. Silvio Berlusconi è al 199esimo posto con 7 miliardi.

La classifica

1. Bill Gates (86 miliardi di dollari)
61 anni, statunitense, nel 1975 ha fondato la Microsoft, insieme all’amico Paul Allen. Ha sviluppato il sistema Windows. Dal 2008 si dedica a tempo pieno alla beneficenza con la Bill e Melissa Gates Foundation. Lo scorso ottobre ha dichiarato che lascerà la maggior parte del suo patrimonio ai più poveri del Pianeta.

2. Warren Buffett (75,6 miliardi di dollari)
86 anni, è considerato il più grande investitore di sempre. Ha partecipazioni in Coca Cola, Ibm, American Express e Procter&Gamble. Per anni è stato l’uomo più ricco del mondo. Chi lo conosce apprezza la sua sobrietà: vive nella stessa casa comprata 31.500 dollari dal 1958 e invita gli investitori con cui fa business in ristoranti economici.

3. Jeff Bezos (72,8 miliardi di dollari)
Ha lasciato il lavoro per fondare Amazon nel 1994, dopo aver notato la grande crescita nell’uso di Internet. Ha lanciato Amazon dal garage della sua casa in affitto a Seattle, quando aveva 30 anni. Nel 2013 ha comprato il Washington Post e lo ha salvato dal fallimento. Ancora prima di Elon Musk, ha avviato una compagnia spaziale (Blue Origin LLC) per dare a tutti la possibilità di viaggiare nello spazio.

4. Amancio Ortega (71,3 miliardi di dollari)
80 anni, spagnolo, è il fondatore della catena di abbigliamento Zara. Nato in un paese della provincia di León, di umili origini, ha iniziato a lavorare a 14 anni come fattorino per una sartoria. Nel 1975 ha aperto il primo negozio Zara. Oggi il gruppo, di cui è fondatore, presidente e maggiore azionista, possiede anche i marchi Massimo Dutti, Pull and Bear, Stradivarius, Oysho.

5. Mark Zuckerberg (56 miliardi di dollari)
A 32 anni, il fondatore di Facebook è il più giovane dei miliardari in classifica. Programmatore precoce, ha lanciato il social network più utilizzato del mondo nel 2004, quando ancora era uno studente universitario ad Harvard (insieme a quattro amici). Nel 2014 ha acquistato WhatsApp. Nel 2015, dopo essere diventato papà, ha donato il 99% delle sue azioni in beneficenza.

La graduatoria ha anche qualche dato interessante: emerge che Donald Trump ha perso 200 milioni di dollari e ora “vale” 3,5 miliardi di dollari: un impoverimento che lo fa crollare nella classifica dei paperoni mondiali, facendogli perdere 220 posizioni fino a scendere alla 544ma posizione.

Trump è più povero di 200 milioni di dollari rispetto a prima delle elezioni. A pesare è il rallentamento dei prezzi delle case a Manhattan, dove è concentrata una buona fetta delle sue proprietà. Ma anche i 66 milioni di dollari donati alla campagna elettorale e i 25 milioni di dollari pagati per patteggiare l’azione legale della Trump


Tags :