Alitalia, vertice governo-sindacati. Delrio: “Situazione critica”

  • blog notizie - Alitalia, vertice governo-sindacati. Delrio: “Situazione critica”

Si è tenuto ieri pomeriggio al mise l’incontro tra i ministri dello sviluppo economico, Carlo Calenda, e delle infrastrutture e dei trasporti Graziano Delrio con i vertici aziendali di Alitalia e le organizzazioni sindacali.

Nel frattempo, le posizioni non cambiano e rimane confermato lo sciopero di 24 ore indetto per il prossimo 5 aprile. “Abbiamo cominciato a lavorare e continueremo a lavorare, dobbiamo fare degli approfondimenti”, ha affermato il ministro delle infrastrutture e dei trasporti Graziano Delrio, uscendo dal mise dove si è tenuto l’incontro cui ha partecipato per il governo anche il padrone di casa Carlo Calenda, e un rappresentante del ministero del lavoro, e per l’azienda l’ad Cramer Ball e il presidente designato Luigi Gubitosi.

“Dal vertice è emersa la necessità di un confronto approfondito tra azienda e  sindacati che entri nel merito dei vari aspetti del piano industriale. I tavoli di lavoro, che si terranno alla presenza di tecnici del Mise, Mit e Ministero del Lavoro, verranno convocati nelle prossime ore”, è quanto si legge nel comunicato stampa rilasciato dal ministero di Calenda. “Che la situazione fosse critica non l’abbiamo scoperto oggi”, ha aggiunto Delrio. Palazzo Chigi non si è espresso sul piano, ribadendo la necessità di approfondirne i contenuti. Una cosa è certa: non c’è alcuna intenzione di entrare nel patrimonio dell’azienda. “Il governo si fa garante del metodo e non del merito”, spiega al termine dell’incontro il segretario della Filt-Cgil, Nino Cortorillo.  Le posizioni dei sindacati e quelle dell’azienda sono rimaste a quello che erano venerdì scorso al momento in cui è stato illustrato il piano ai sindacati. Ieri, intanto, 400 lavoratori di Alitalia hanno aderito allo sciopero indetto dalla Cub Trasporti e hanno a Fiumicino. Lo stop era stato indetto dai controllori di volo e del comparto aereo e che aveva portato Alitalia a cancellare, preventivamente, 220 voli (il 40% di quelli in programma) sull’intero network.


Tags :