Trump deve ritirare la riforma: non ha i numeri per abolire Obamacare

  • blog notizie - Trump deve ritirare la riforma: non ha i numeri per abolire Obamacare obamacare

La proposta di riforma sanitaria che era pensata per abrogare e sostituire l’Obamacare è stata ritirata. Su richiesta del presidente Donald Trump, Ryancare è morta prima di nascere.

Trump ha voluto però sottolineare di sostenere comunque Paul Ryan, lo speaker alla Camera che non è riuscito a unire il partito e dunque a raccogliere i voti necessari per l’approvazione della cosiddetta Ryancare.

«Ora avanti sulle tasse. E quando l’Obamacare esploderà allora forse i democratici apriranno su un accordo» ha commentato Trump parlando col Washington Post e il New York Times.

Salta il piano di Trump

I repubblicani, a corto di voti alla Camera Usa, hanno ritirato il loro disegno di legge per la riforma. A chiedere il ritiro è stato direttamente il presidente.

Il voto previsto stasera alla Camera dei rappresentanti è stato dunque annullato. Il presidente della Camera, il repubblicano Paul Ryan, era andato alla Casa Bianca per avvisare Trump.

Sembra che a causa dei numerosi dissidenti interni al partito, il progetto di legge per rimpiazzare la copertura sanitaria voluta da Barack Obama non avrebbe avuto i voti sufficienti per essere approvata.

Tentare di negoziare con i deputati repubblicani, andando comunque al voto avrebbe portato alla prima sconfitta parlamentare per il presidente degli Stati Uniti.

A questo punto Trump mezz’ora prima del voto e il presidente gli ha chiesto di ritirare il disegno di legge.

In conferenza stampa alla casa Bianca, il presidente ha spiegato: il progetto di legge “era molto vicino all’approvazione, era una legge ottima. Sono deluso, ma la prossima volta faremo meglio”.

Da canto suo Ryan ha commentato: “Dovremo tenerci l’Obamacare, per i repubblicani “è un giorno triste” ma “non è la fine”.

“Per l’immediato futuro dovremo tenerci l’Obamacare”, ha aggiunto il presidente della Camera.

Chiaramente opposto il commento della leader dei democratici alla Camera Usa, Nancy Pelosi: “Oggi è un grande giorno per il nostro Paese, è una vittoria per il popolo americano”, ha detto in conferenza stampa.


Tags :