Melissa Satta: “Ecco perché non ho mai fatto un calendario”

Melissa Satta é stata intervistata dal settimanale Grazia ed ha raccontato moltissimo sulla sua vita privata e sul perché non ha fatto mai un calendario. Ha raccontato del matrimonio con il calciatore Kevin-Prince Boateng dicendo che non ha stravolto i punti fermi della sua vita:

“Mi ha dato forse un po’di sicurezza in più, l’idea di essere dentro un progetto. Ma la mia idea di Kevin, la mia relazione con lui sono sempre le stesse. Tanto che mi capita ancora di definirlo “il mio fidanzato”

Melissa Satta – la vita con Kevin

“Io sono una che si annoia velocemente. Anche di me stessa, odio la routine. Con Kevin non corro questo rischio. La mia vita e quella di mio marito sono così complicate che la noia è l’ultimo dei nostri problemi di coppia. Io entro, lui esce, poi torniamo a casa e usciamo insieme, poi lui parte e io resto, dopo di che parto io, e via così. Per adesso ogni giorno è diverso dall’altro. A volte mi capita persino di sognarla, la noia nella mia vita familiare”

L’ospite fissa di Tiki Taka non ha affatto nascosto le difficoltà create dalla distanza:

“Lo ammetto, non è semplicissimo. Nemmeno per una come me, abituata ad andare veloce. Ma cerco di fare in modo che tutto funzioni, con una certa serenità. Capita spesso che Maddox abbia voglia si stare con suo padre. Dice: “Voglio papà a casa, subito”. Allora io gli spiego bene dove, come e quando saremo di nuovo tutti insieme. Lo faccio fin dal giorno della sua nascita: gli dico tutto, come se fosse un adulto. Sono convinta che lui capisca perfettamente, da sempre. I bambini, anche quelli piccolissimi, sentono il significato delle parole benprima di imparare a parlare. Io dico a mio figlio dove vado, a che ora torno, che cosa farà lui nel frattempo, che cosa farò io e che cosa faremo insieme quando sarò di nuovo a casa. Credo che queste spiegazioni lo rassicurino. Infatti è un bambino sereno. Sto cercando di crescerlo tranquillo, sicuro di sé”

[continua…]

Melissa Satta (di 31 anni) di recente é stata da un avvocato  per via di una notizia falsa che era stata diffusa sul web:

“Un cretino aveva scritto su Instagram che ero andata in onda senza biancheria intima. E molti siti, anche di giornali apparentemente seri, avevano ripreso questa cosa. Questa terribile cosa. Mi sono sentita violata. (…) Quando è uscita questa assurdità su di me, ho pensato di lasciar perdere. Mi sono detta: sono stupidate, non meritano attenzione e tempo. Ma sa com’è il web, no? Tutto rimbalza all’infinito e a valanga: titoli, allusioni, bugie diventavano sempre più volgari e insopportabili”

Infine, una riflessione profonda:

“Io sono una che non si è mai spogliata. Ho scelto di non fare calendari, perché mi è sempre sembrato importante concedermi una forma di rispetto, di pudore”