Chiesa si trasforma in birreria dopo ogni messa [FOTO]

Chiesa si trasforma in birreria – Accade a Brielen un piccolo paesino di 700 abitanti circa. Subito dopo la messa non si puó saltare questa tradizione, andare a bere una birra tutti insieme. Purtroppo qualche tempo fa questa abitudine era diventata impossibile da realizzare. A risolvere il problema ci ha pensato il prete locale. Ha deciso di trasformare la propria Chiesa in una birreria alla fine della messa.

SFOGLIA LA GALLERY PER VEDERE TUTTE LE FOTO

Chiesa si trasforma in birreria – Ecco la motivazione

Il motivo per cui il parroco é intervenuto in questo senso é molto semplice. Il bar cittadino in cui tutti andavano dopo la messa ha deciso di chiudere. La tradizione di andare a bere una birra dopo la cerimonia é cosí via via venuta meno. Significava doversi spostare in qualche paese vicino con la macchina.

Il pastore della chiesa protestante ha deciso di agire per poter consolare i suoi parrocchiani. Ha ben pensato di trasformare la sua chiesa in un bar subito dopo la messa, in questo modo i fedeli hanno potuto riprendere la loro abitudine domenicale. Il prete ha dovuto chiedere i permessi specifici alle autoritá locali per la somministrazione di alcolici e poi ha ben allestito uno spazio all’interno della chiesa trasformandolo in un incredibile bar.

I fedeli, subito dopo la messa, possono bere tutte le birre che desiderano, ma ovviamente devono sottostare a delle regole. La prima é che bisogna obbigatoriamente partecipare alla messa. la seconda é che tutti devono andare via dalla chiesa prima delle ore 13:00! In questo modo tutti hanno il tempo necessario per gustare una birretta, ma allo stesso tempo non hanno abbastanza tempo che gli possa permettere di esagerare. Terzo, essendo sempre e comunque un luogo sacro é proibito ballare e mettere musica all’interno della chiesa.

L’alcol é considerato bevanda del diavolo? Non secondo la storia

Il gesto del pastore non é stato apprezzato da alcuni, in quanto secondo quest’ultimi la chiesa non dovrebbe incentivare per nessuna ragione il consumo di bevande alcoliche. L’alcol viene considerata una bevanda del demonio, ma se si fá attenzione alla storia scoprirete con sorpresa che chiesa e birra sono legate tra di loro. Basta per esempio pensare alle “birre trappiste” prodotte ancora oggi dai monaci trappisti o sotto il loro controllo. I ricavi della vendita di queste bevande sono dati in beneficenza e per il sostentamento dei monaci.

 


Tags :