City Lights: la storica libreria simbolo della beat generation

  • blog notizie - City Lights: la storica libreria simbolo della beat generation

City lights è la storica libreria di San Francisco, nonché simbolo della beat generation, fondata dal poeta 98enne Lawrence Ferlinghetti. La storica libreria indipendente e casa editrice è stata il luogo di culto degli scrittori che hanno rappresentato la “beat generation”. Il movimento di ribellione giovanile presente negli Stati Uniti negli anni ’50, diffuso attraverso la pubblicazione di libri.

Fondata nel 1953 da Lawrence Ferlinghetti e da Peter D. Martin, professore e libraio, City lights è stato un punto di partenza per la diffusione del pensiero beat, diventando simbolo della cultura alternativa.

Un luogo di ritrovo per scrittori, artisti e intellettuali, ma anche un luogo per manifestazioni di protesta politica. Lawrence Ferlinghetti ha sempre sostenuto le idee innovative, opponendosi alle forze conservatrici e di censura. È andato oltre il ruolo del classico editore, prendendo posizioni controcorrente e pagandole anche personalmente. Come accadde con la pubblicazione di Howl & other poems di Allen Ginsberg nel 1956, che provocò il suo arresto con l’accusa di oscenità.

City Lights mantiene, tutt’oggi, accesa l’eredità di questo periodo. Una posizione contro l’autoritarismo e per la difesa dei diritti sociali. Il pensiero politico alternativo rimane lampante nella selezione di libri che vengono pubblicati. City Lights è una libreria aperta alle novità, offrendo spazio ai giovani scrittori. Un posto dove si possono scoprire libri che altrove sono introvabili.


Tags :