Usa-Corea: il Giappone invita al dialogo, Trump prende precauzioni

  • blog notizie - Usa-Corea: il Giappone invita al dialogo, Trump prende precauzioni

Continuano la tensioni tra Usa-Corea del Nord. Gli Usa avvertono che la “pazienza è finita”. Il leader coreano, Kim jong-un, minaccia la guerra nucleare. La Cina predica calma, per evitare lo scontro. Trump: “Xi decida: o con noi o agiremo da soli”. Il Giappone, nonostante i test missilistici effettuati da Kim nel proprio mare, chiede di non incorrere in una guerra. Dello stesso avviso la Russia. Pyongyang accusa Trump di aver rotto l’equilibrio globale. Usa e Corea del Sud preparano lo scudo antimissile.

Sabato si è tenuta una parata di celebrazione al nonno di Kim, attuale dittatore della Corea del Nord. In occasione della sfilata militare, si temeva potesse verificarsi un nuovo test missilistico di “celebrazione”. Il test non è avvenuto, ma lo stato d’allerta è comunque alto. Resta la paura del Giappone nei confronti dei vari test effettuati dalla Corea, ultimo dei quali fallito.

Il Giappone predica calma ad Usa e Corea

Il premier giapponese, Shinzo Abe, invita al dialogo: “Malgrado Pyongyang abbia scelto di mostrare i muscoli e il proprio arsenale militare, è importante continuare a proteggere la pace tramite gli sforzi diplomatici”. Nonostante ciò, Abe non esclude l’opzione di un intervento armato, come auspicato da Trump, nel caso in cui non si trovi un accordo. Verranno “evacuati” dalla Corea del Sud sessantamila cittadini giapponesi. Il vicepresidente americano, Mike Pence, sarà domani a Tokyo a colloquio con il leader nipponico.

Russia: “No ad azioni unilaterali”

Sulle tensioni Usa-Corea, la Russia mantiene la stessa linea intrapresa con la Siria e chiede ad America, Giappone, Cina e Corea del Sud di non incorrere nello stesso errore nordcoreano: “È una strada molto rischiosa. Non accettiamo le spericolate iniziative missilistiche di Pyongyang che violano le risoluzione dell’Organizzazione delle nazioni unite, ma questo non significa che si può violare il diritto internazionale. Spero che non ci siano iniziative unilaterali come quella vista di recente in Siria”.

Corea del Nord: “Usa disturbano la pace”

La Corea del Nord “gira” la colpa agli Usa tramite l’ambasciatore nordcoreano, Kim in-Ryong: “Gli Stati Uniti stanno disturbando la pace e la stabilità globale, insistendo in una logica da gangster”. Il viceministro nordcoreano degli esteri, Han Song-Ryol, annuncia:”Condurremo altri testi missilistici su base settimanale, mensile e annuale. Sarà guerra a tutto campo se l’America utilizzerà mezzi militari”.

Corea del Sud e America prendono precauzioni

Corea del Sud e Stati Uniti prevengono il prossimo test o attacco missilistico. Infatti, le due nazioni installeranno uno scudo antimissile denominato Thaad (Terminal high altitude area defense). Il premier sudcoreano, Hwang kyo-Ahn, spiega: “Abbiamo concordato di rafforzare ulteriormente la posizione di pronta risposta dell’alleanza Usa-Corea del Sud, che corrisponde alle minacce poste dalla Corea del Nord”.


Tags :