Ape social, novità pensioni: regole, beneficiari e importo

  • blog notizie - Ape social, novità pensioni: regole, beneficiari e importo pensioni

Si continua a lavorare sull’Ape social. Si tratta dell’indennità-ponte per i lavoratori con almeno 63 anni di età e 30 di contributi, che si trovano in condizioni di difficoltà economica a poco più di tre anni dalla pensione. L’obiettivo è che sia tutto pronto entro l’1 maggio.

La legge dovrà prima essere esaminata dal Consiglio di Stato per poi passare alla Gazzetta ufficiale. Il testo interessa chiunque voglia andare in pensione fino a 3 anni e 7 mesi prima di aver raggiunto l’età pensionabile. Ecco di seguito una guida con i passaggi da effettuare per la richiesta.

L’Ape Social è un reddito ponte che “accompagna” i lavoratori a fine carriera, in difficoltà economica, fino al raggiungimento della pensione. Tre regole principali:

  • Potranno richiederlo le persone che hanno compiuto 63 anni ed a cui mancano fino a un massimo di 3 anni e 7 mesi per il raggiungimento della pensione.
  • I lavoratori in possesso del requisito anagrafico dovranno aver versato un minimo di 30 anni di contributi se invalidi, disoccupati o con parenti di 1° grado con disabilità grave cui prestano assistenza oppure un minimo di 36 anni di contributi se si tratta di lavoratori addetti a mansioni considerate gravose.
  • I lavoratori dovranno essere iscritti presso l’assicurazione generale obbligatoria dei lavoratori dipendenti o presso le gestioni ad essa sostitutive o esclusive. Valide anche le gestioni speciali dei lavoratori autonomi e la gestione separata dell’Inps.

Come fare domanda?

Per accedere all’Ape social, bisognerà presentare apposita domanda all’Inps, che erogherà l’importo a decorrere dal 1°maggio e fino al 30 giugno 2016. Il primo assegno dovrebbe arrivare tra settembre e dicembre. A partire dal 2018, la domanda andrà presentata tra il 1° gennaio e il 30 marzo, mentre il pagamento arriverà a giugno.

L’importo

L’ammontare del reddito sarà rapportato al valore della pensione certificata al momento della richiesta entro un limite massimo di 1.500 euro lordi al mese.


Tags :