L’ultima frontiera di Blockbuster è l’Alaska, con 9 punti vendita

  • blog notizie - L’ultima frontiera di Blockbuster è l’Alaska, con 9 punti vendita

Ve lo ricordate Blockbuster? La catena di noleggio in cui si potevano affittare le cassette o i dvd dei nostri film preferiti. Negli anni ’90 recarsi da Blockbuster era un rituale. Soprattutto nel weekend o quando si aveva la febbre si noleggiano due o tre cassette, con caramelle o pop corn acquistate alla cassa.

L’ultima frontiera di Blockbuster è l’Alaska.

Oggi la catena di noleggio rimane per alcuni soltanto un ricordo del passato. Dopo la bancarotta e con l’avvento dei servizi in streaming, la società ha dovuto chiudere quasi tutti i suoi negozi nel 2013. La nascita di Netflix, nel 2000, ha determinato il destino della società di distribuzione. “In quel momento Blockbuster era convinto di poter competere con Netflix e, piuttosto che acquisirla, decise di continuare per la sua strada”, ha dichiarato Alan Payne. Purtroppo così non è stato. Netflix è riuscito a spostare le persone dai negozi direttamente al salotto di casa propria.

Ma esiste l’ultima frontiera, in cui è possibile trovare la catena di noleggio. E quel posto è l’Alaska, dove ci sono 9 dei 12 punti vendita rimasti aperti in Usa. Gli altri tre si trovano in Texas. Non solo Blockbuster si trova nello stato situato all’estremità nordoccidentale del continente americano, ma gode di ottima salute. In Alaska Internet è ancora un servizio molto costoso. I negozi di noleggio rappresentano l’evoluzione, il tramite con cui rimanere al passo con le ultime novità cinematografiche.


Tags :