Alitalia, il cda decide per il commissariamento: voli garantiti

  • blog notizie - Alitalia, il cda decide per il commissariamento: voli garantiti

Avviata la procedura per il commissariamento. Il cda di Alitalia, riunitosi al termine dell’assemblea, ha deciso all’unanimità di presentare l’istanza di ammissione alla procedura di amministrazione straordinaria come disposto dalla legge.

La decisione del cda è stata presa dopo aver «preso atto della grave situazione economica, patrimoniale e finanziaria della società. Del venir meno del supporto dei soci e dell’impraticabilità, in tempi brevi, di soluzioni alternative».

Il ministero dello Sviluppo economico sta preparando il decreto per l’amministrazione straordinaria dell’Alitalia e la nomina dei commissari. Contemporaneamente il ministero dell’Economia sta lavorando al provvedimento chiamato a definire i termini per il prestito ponte. Allo scopo di garantire la continuità aziendale dell’aviolinea.

Nessuna modifica nella programmazione

I voli e le operazioni della compagnia, si legge in una nota diffusa al termine della riunione del consiglio di amministrazione, non subiranno alcuna modifica. Continueranno secondo la programmazione prevista.

Etihad Airways ha assicurato che tutti i passeggeri in possesso di una prenotazione Etihad su voli Alitalia o viceversa, dovrebbero mantenere invariati i loro itinerari. Poiché è previsto che Alitalia manterrà la propria operatività di volo. La compagnia «informerà in modo tempestivo e diretto i passeggeri interessati se la situazione dovesse cambiare», conclude la nota.

Il decreto che sta mettendo a punto il Tesoro riguarderebbe la definizione dei termini del prestito ponte per l’Alitalia, che dovrebbe aggirarsi sui 300-400 milioni di euro.

Al Mise, invece, si lavora al decreto che apre l’amministrazione straordinaria per la compagnia con la nomina contestuale dei commissari.

Piani di salvataggio

Palazzo Chigi ha già chiesto a Bruxelles di non considerare il prestito ponte un aiuto di Stato. Cosa sarà del futuro, però, è tutto ancora da vedere. «Prendendosi un po’ di tempo le condizioni per una soluzione ci sono», secondo Matteo Renzi. L’ex premier, riconquistato il Pd, ha promesso di presentare entro il 15 maggio il suo piano per Alitalia.


Tags :