Festa dei lavoratori, proteste in tutto il mondo per l’1 maggio

  • blog notizie - Festa dei lavoratori, proteste in tutto il mondo per l’1 maggio

Una festa rovinata. L’1 maggio si macchia di sangue, proteste e scontri tra polizia e manifestanti. In Italia, tensioni a Torino. Tre poliziotti feriti a Parigi, di cui uno in modo grave. Decine di arresti ad Istanbul. Episodi di violenza a Mosca contro i manifestanti della comunità Lgbt.

Tre arresti a Torino

Nel capoluogo piemontese si sono verificati tre arresti. Alcuni manifestanti hanno attaccato gli agenti che avevano creato uno sbarramento per limitare il percorso del corteo. I protestanti hanno cercato di deviare la traiettoria, ma sono stati respinti. I tre violenti fermati dalla polizia si trovano in caserma per alcune verifiche. Sequestrate alcune armi bianche dei manifestanti: bastoni, mazze di legno e ombrelli,

Tre agenti feriti in Francia

Più pericoloso lo scenario vistosi in Francia. Molotov lanciate agli agenti e lacrimogeni in risposta ai dimostranti. Uno dei ribelli è stato fermato perché aveva un’arma con sé, non precisata dalle fonti francesi. Uno degli agenti ha subito gravi ustioni. I manifestanti, incappucciati, erano circa 150, portando in testa al corteo cartelloni con frasi contro Macron e la La Pen.

Duecento arresti ad Istanbul

Tensioni anche ad Istanbul, dove la polizia ha usato gas lacrimogeni e proiettili di gomma per arginare le proteste. Il corteo si stava dirigendo verso piazza Taksim, in cui sono vietate le manifestazioni. Presenti vari slogan contro il governo, di cui il più popolare “Lunga vita al primo maggio, no al dittatore” con chiaro riferimento a Recep Tayyip Erdogan. Circa 200 arresti, quaranta molotov sequestrate e 17 granate.

In Russia

Disordini in Russia. Un milione e mezzo di persone riunite in cortei per la festa mondiale dell’1 maggio. L’agenzia di stampa russa, Interfax, rende noto che i dati dei protestanti superano di 10 volte quelli degli ultimi due anni. Arrestati diciotto manifestanti che si sono sdraiati a terra, dipinti di rosso, contro le repressioni anti-Lgbt in Cecenia.


Tags :