7 vignette mostrano il comportamento delle persone introverse

  • blog notizie - 7 vignette mostrano il comportamento delle persone introverse

Non siamo antisociali, siamo diversamente sociali”: gli introversi interagiscono col mondo in modo diverso. Esistono due categorie di persone: gli estroversi e gli introversi. I primi si sentono rigenerati quando escono, stanno in mezzo alla folla e chiacchierano con gli amici ad una festa. I secondi, invece, avvertono il bisogno di una pausa da tutto questo.

7 vignette mostrano il comportamento delle persone introverse.

Ma quest’ultimi non sempre vengono compresi, anzi, a volte risultano un po’ strani agli occhi della gente. Ecco che l’illustratrice Debbie Tung di Where’s My Bubble sdrammatizza il modo di vivere degli introversi con queste vignette semplicemente adorabili. Vi riconoscete in queste illustrazioni?

slide_511648_7180772_compressed
Quando sono a casa, nel mio spazio, mi sento libera. Posso essere me stessa davvero.
slide_511648_7180774_compressed
Ogni volta che esco, porto un libro con me… / anche se so che non avrò tempo per leggere/ Credo mi dia semplicemente una sensazione di sicurezza/ Perché mi sento come se avessi un amico al mio fianco.
slide_511648_7180776_compressed
Messaggio: Ehi, c’è una festa stasera! Vuoi andarci?
Ci vado: non mi diverto – Penso continuamente al fatto che potrei impiegare il mio tempo per leggere o fare qualcosa di più produttivo – Mi odio!
Non ci vado: Mi sento in colpa per non aver accettato l’invito – So di aver deluso tutti e non riuscirò a smettere di pensarci per i prossimi mille anni – Mi odio!
Quando non riesco a parlare…/Metto i miei pensieri per iscritto/ Nella speranza che, grazie alla scrittura, riuscirò a trovare la mia voce/ E forse un giorno verrò ascoltata.
La mia batteria sociale alle feste
Introversi: Non siamo antisociali/ siamo diversamente sociali/ Ehi, stiamo leggendo lo stesso libro. Che te ne pare finora?
Dopo aver partecipato a un certo numero di eventi mondani/ Mi sento meno in colpa quando mi autoesonero da altri momenti sociali/ è un po’ come un “permesso di solitudine” per cui devo lavorare/ Pronto? Mi dispiace, ma non penso di farcela. Sono ancora in permesso dal party della settimana scorsa.

Tags :