Trafitto al collo da una freccia da parte a parte: operato, sta bene

  • blog notizie - Trafitto al collo da una freccia da parte a parte: operato, sta bene

Una storia che ha dell’incredibile.Un 40enne, stava pulendo la sua balestra quando è partita una freccia, che gli ha trapassato il collo da parte a parte. L’uomo è arrivato al pronto soccorso all’ospedale Molinette di Torino lucido e cosciente.

Entrato dalla gola

Il dardo è entrato dalla gola ed uscito sotto la nuca per una lunghezza di 8 centimetri. Il paziente era in grado di parlare senza problemi e ha raccontato che la freccia metallica gli si era conficcata accidentalmente nel collo mentre stava pulendo l’arma. È stato sottoposto a Tac spirale e angiotac: gli accertamenti hanno svelato quanto sia stato miracolato.

Operato da vivo

La freccia non ha toccato trachea, esofago, laringe e corde vocali e ha evitato di pochissimo la carotide. Ha fratturato la sesta vertebra cervicale, ma senza lesionare il midollo spinale. Il paziente è stato operato da sveglio (solo con sedativi). I medici hanno svitato la punta del dardo per poi sfilarlo dal collo. Quindi il paziente è stato intubato e trasferito in Rianimazione, dove gli è stata fatta una tracheostomia temporanea per mettere in sicurezza le vie aeree. Il 40enne sta bene, mangia e parla, il decorso post operatorio è regolare. Tra pochi giorni verrà dimesso. “Nove volte su dieci per una freccia nel collo si muore. Si vede proprio che non era arrivata la sua ora”, sorride il medico dell’ospedale Molinette


Tags :