È morto Roger Moore, aveva 89 anni: fu James Bond per sette volte

  • blog notizie - È morto Roger Moore, aveva 89 anni: fu James Bond per sette volte

È morto in Svizzera a 89 anni l’attore Roger Moore. Moore era noto per essere stato il terzo interprete (dopo Sean Connery e George Lazenby) di James Bond. Roger Moore era nato a Londra il 14 ottobre del 1927, figlio di un agente di polizia, quasi un segno del destino per quello che sarebbe diventato il più famoso agente 007.

L’anuncio

«È con il cuore pesante – riporta il profilo Twitter dell’attore – che dobbiamo annunciare la morte del nostro amato padre, avvenuta oggi in Svizzera al termine di una breve ma coraggiosa battaglia contro il cancro. L’amore di cui è stato circondato negli ultimi suoi giorni di vita è stato così grande da non poter essere espresso con le sole parole».

«L’affetto che nostro padre ha sentito ogni volta che stava su un palco o di fronte ad una cinepresa lo ha enormemente sostenuto e tenuto occupato per quasi 90 anni, fino alle sua ultima apparizione nel novembre scorso sul palco della Royal Festival Hall di Londra. Il sostegno del pubblico lo incoraggiava sia sul palco che fuori», aggiungono i figli.

Nelle vesti di 007

È il 1973 quando l’attore prende in carico un’eredità pesante, quella lasciata da George Lazenby che a sua volta l’aveva raccolta – ancora più presante – da Sean Connery: interpretare James Bond. Lazenby con Agente 007 – Al servizio segreto di Sua Maestà (1969) non ce l’aveva fatta: recensioni negative e la bocciatura dei Bond-maniaci.

Moore lancia il cuore oltre l’ostacolo e ce la fa: Agente 007 – Vivi e lascia morire, il suo esordio, è un enorme successo di critica e al botteghino. Seguono L’uomo dalla pistola d’oro, La spia che mi amava, Moonraker – Operazione spazio, Solo per i tuoi occhi.

– Operazione piovra (1983), per rispondere colpo su colpo all’uscita, in contemporanea, del Bond apocrifo Mai dire mai con Connery nel ruolo di 007.  A 58 anni gira il suo ultimo film nei panni dell’agente segreto, Bersaglio mobile. È il 1985, l’attore rinnegherà il ruolo, troppo violento, e lui troppo anziano per la parte.


Tags :