Trump a Roma: sicurezza, G7 e terrorismo al centro degli incontri

In un caldo, assolato e caotico mercoledì di fine maggio, Trump, in visita a Roma, ha incontrato il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella e il premier Paolo Gentiloni. Sicurezza, G7, lotta al terrorismo i temi al centro degli incontri.

L’incontro con Papa Francesco

L’intensa giornata capitolina di Trump è iniziata stamattina alle 8 e 15 in Vaticano per l’incontro con Papa Francesco quando in una Roma blindatissima, il corteo presidenziale- formato da ben 70 auto è arrivato in zona San Pietro. Con il presidente Usa anche la First Lady Melania e la figlia Ivanka.  “Non dimenticherò quello che mi ha detto” “Grazie, Grazie… Non dimenticherò quello che lei mi ha detto”. E’ quanto ha detto Donald Trump a Papa Francesco alla fine dell’udienza in Vaticano. È durata circa mezz’ora l’udienza privata concessa dal Papa al presidente americano. Intorno alle 9, si è aperta la porta della biblioteca privata ed è stata fatta entrare la first lady, Melania Trump, che ha salutato Francesco al quale era accanto il presidente Usa, apparsi entrambi sorridenti, rilassati e a proprio agio. Melania, dopo alcune parole di saluto, ha fatto benedire dal Papa il rosario che portava tra le mani. Poi è stata la volta del seguito, guidato dalla figlia del presidente americano, Ivanka Trump, con il consorte, Jared Kushner.

L’incontro con Mattarella

Subito dopo, l’incontro al Quirinale con Sergio Mattarella durato 50 minuti. Sicuramente,si è parlato di Libia, di terrorismo e di quello che il G7 potrà fare per contrastare il fenomeno che sta flagellando trasversalmente tutti i Paesi. Ma non solo: è stato affrontato anche il tema dell’allargamento della Nato e dei finanziamenti.

Stretta di mano tra Donald Trump e Sergio Mattarella, a margine dell'incontro tenutosi stamane al Colle

Stretta di mano tra Donald Trump e Sergio Mattarella, a margine dell’incontro tenutosi stamane al Colle

L’incontro con Gentiloni

Infine, il tour italiano di Mr Donald ha toccato Villa Taverna ai Parioli, salotto buono di Roma, dove è avvenuto il colloquio col premier Gentiloni. Obiettivo: ammorbidire Trump su commercio e clima in vista del G7 in programma a Taormina venerdì e sabato, per ottenere un documento conclusivo che prosegua sulla linea del libero scambio e della riduzione delle emissioni per limitare i cambiamenti climatici.

“L’Italia ci piace molto” ha detto il Trump rivolto a Gentiloni prima del loro incontro. “Ci piace molto, veramente tanto, ed è stato un onore essere con il Papa”, ha aggiunto Trump, rispondendo a una domanda dei giornalisti.

L’impegno della First Lady

Melania ha visitato l’ospedale pediatrico Bambino Gesù dove ha incontrato i piccoli assistiti dall’ospedale della Santa Sede. La First Lady si è intrattenuta con i piccoli malati, ha scambiato battute, parlando anche un po’ in italiano; ha disegnato e ha fatto tantissimi selfie con i bambini. Quindi ha firmato il libro della Ludoteca dell’ospedale pediatrico presieduto da Mariella Enoc, lasciando un incoraggiamento ai bambini scritto in inglese: “Felice di farvi visita. Siate forti e positivi. E tanto amore!’. Poi, la foto di gruppo con bambini che facevano il segno dell”evviva’ con le mani.

 

Alle 14.15 l’Air Force One è partito da Fiumicino alla volta di Bruxelles, dove Trump è giunto per prendere parte, domani, al vertice Nato.


Tags :