Trump attacca la Merkel: “Pagano alla Nato meno di quanto dovrebbero”

  • blog notizie - Trump attacca la Merkel: “Pagano alla Nato meno di quanto dovrebbero”

Rapporti tesi tra America e Germania. Dopo la stoccata velata della Merkel nei confronti di Donald Trump (“I tempi in cui potevamo fare affidamento sugli altri sono passati da un bel pezzo, ora tocca all’Europa”), il presidente americano ha risposto via Twitter: “Pagano molto meno di quanto dovrebbero per la Nato”.

“Noi abbiamo un enorme deficit commerciale con la Germania, in più loro pagano molto meno di quanto dovrebbero per la Nato e le spese militari. Molto male per gli Usa. Ciò cambierà”, ha scritto il leader statunitense ieri sul suo profilo Twitter ufficiale.

La rivista tedesca “Der Spiegel” (“Lo specchio”, ndr) aveva scritto che, durante il G7, Trump aveva definito “molto cattiva” la strategia della Germania per le politiche commerciali. Il consigliere economico americano, Gary Cohn, aveva dichiarato che l’affermazione era pervenuta dal presidente della Commissione europea, Jean-Claude Juncker, che ha prontamente smentito. L’ex presidente del parlamento europeo, Martin Schultz, ha inoltre accusato Trump di aver umiliato la Germania duranti il G7.

La Merkel risponde: “Chi non guarda al mondo che lo circonda, finisce in disparte

La Casa Bianca cerca di smorzare i toni, comunicando che la Merkel e Trump vanno d’accordo. La cancelliera tedesca non sembra d’accorso e durante l’incontro con il premier indiano, Narendra Modi, ha ribadito: “Le nostre relazioni transatlantiche sono importanti. Le mie recenti dichiarazioni sono dovute al fatto che, allo stato attuale, in Europa abbiamo molte ragioni per prendere il destino nelle nostre mani: chi non guarda al mondo che lo circonda, finisce in disparte”.

Gentiloni cerca di mediare

Il premier italiano, Paolo Gentiloni, strizza l’occhio alla Germania, ma restando neutrale nello scontro verbale: “Certamente l’Italia condivide la necessità che gli europei prendano in mano il proprio futuro, le sfide globali lo impongono. Questo naturalmente non toglie nulla ai legami transatlantici e all’alleanza con gli Usa, ma l’importanza che noi diamo a questi legami non può farci rinunciare ai principi fondamentali come l’impegno contro il cambiamento climatico, per la società aperta e il commercio internazionale libero”.

Donald Trump attacca la Germania per quanto riguarda le spese per la difesa e i commerci. I toni sono alti e potrebbero nascere antipatia che costringerebbe i paesi europei a prendere una posizione.


Tags :