Come trovare lavoro: i 5 consigli utili che nessuno ti ha ancora dato

  • blog notizie - Come trovare lavoro: i 5 consigli utili che nessuno ti ha ancora dato come trovare lavoro

Se ti stai chiedendo come trovare lavoro, allora sei nel posto giusto: ecco 5 consigli da non perdere per raggiungere la tua meta, 5 cose da sapere (e saper fare!) se sei alla ricerca di un impiego.

Il lavoro è praticamente diventato un’utopia in Italia con un tasso di disoccupazione ai minimi storici che ha raggiunto nel mese di Marzo l’11,7% (Istat). Ma se sei in cerca di lavoro, non è proprio questo il momento di disperare: rimboccati le maniche, caricati di tenacia e pazienza e prosegui con caparbietà la tua ricerca.
Ma da dove partire (o ripartire) per trovare lavoro? Ecco i nostri 5 consigli su come trovare lavoro: 5 cose da sapere e saper fare per aumentare le proprie chance di trovare un impiego.

1. Lavora su te stesso – back to basic-

Ebbene sì, è proprio da voi stessi che dovete iniziare: perché, in fin dei conti, se il mondo del lavoro è in continua trasformazione, come possiamo noi rassegnarci alla staticità?
Per trovare lavoro concentratevi sulle vostre doti, conoscenze e capacità e progettate un piano di azione per migliorarle e accrescerle perché siano il più possibile rispondenti alle richieste del mercato del lavoro.
Un corso di inglese per aumentarne il livello, un webinair sulle nuove frontiere di internet o letture mirate alla gestione e all’organizzazione del lavoro, sono dei buoni punti di partenza per ottenere grandi risultati in termini di crescita delle vostre soft e hard skills.

2. Cambia il modo di presentarti agli altri

Sono in tanti, ormai, a non apprezzare più il curriculum vecchio stampo. Quindi, aldilà del fatto che spesso è bene rivedere il proprio curriculum e oscurare tutto ciò che non è interessante per l’azienda per cui ci stiamo candidando (mettendo in evidenza le nostre competenze ed esperienze in linea con loro), dovete tenere conto che ogni volta che un’azienda pubblica un annuncio di lavoro, viene subito sommersa di richieste: spesso chi si occupa di trovare il candidato giusto scorre molto velocemente tra i cv alla ricerca di qualcosa che colpisca il suo occhio in pochi secondi. Ecco perché il nostro consiglio è quello di essere creativi e professionali allo stesso tempo con una punta (leggerissima) di sfrontataggine che, forse, sarebbe meglio definire, intraprendenza.

Quindi cosa fare? Aggiorna il tuo cv, rendilo moderno, snello, grafico se puoi permetterselo (guarda 35 esempi grafici di cv creativo) e poi scrivi SEMPRE  poche righe di presentazione all’interno del corpo della mail. Saranno quelle a fare la differenza: se riesci a colpire e catturare l’attenzione in poche righe, il selezionatore non ti cestinerà e sarà ben lieto di approfondire e scaricare il tuo cv.

come trovare lavoro

 

3. Come trovare lavoro? stage e/o tanta pratica subito

Entrare nel mondo del lavoro presto è un requisito importante e molto apprezzato in sede di colloquio.
Nel caso dei più giovani, dunque, il consiglio è quello di intraprendere stage già durante gli studi, per potersi presentare ai futuri colloqui con un background lavorativo già solido.
Inoltre, le esperienze lavorative non vi faranno solo crescere, ma vi daranno anche modo di comprendere meglio e prima le vostre inclinazioni e gli obiettivi personali.

Come trovare lavoro a 50 anni: se invece siete meno giovani, mettetevi a disposizione e, soprattutto, in discussione: non abbiate paura di imparare dai più giovani e di prestarvi a un periodo di formazione/lavoro gratuito se in cambio otterrete una visione completamente rinnovata di quello di cui oggi necessita il mercato del lavoro.

4. Contatti giusti

Come trovare lavoro? Molto spesso ci ostiniamo a puntare tutto sul curriculum, ma solo il 5% delle persone trova un’occupazione grazie a quest’ultimo, mentre ben il 70% lo fa attraverso qualcuno che conosce. Una raccomandazione?  No, molto semplice, si tratta di networking.
Come fare? Provate ad iscrivervi ad un social network focalizzato sul lavoro e le carriere, come LinkedIn: è un’ottima vetrina e aiuta a creare i contatti giusti a patto, però, che lo frequentiate come un vero e proprio circolo.

5. Conosci i tuoi diritti

Se stai passando da un impiego a un altro o hai deciso di trasformare la tua passione in un business, al termine dell’ennesimo contratto di lavoro conclusosi, è fondamentale che tu conosca i tuoi diritti in abito di indennità di disoccupazione o NASPI.
La NASPI è un sussidio a domanda previsto per i lavoratori dipendenti che abbiano perduto involontariamente l’occupazione. Per averne diritto, oltre alla dichiarazione di immediata disponibilità da depositare presso un centro per l’impiego, sono necessari determinati requisiti contributivi e lavorativi.
Cosa potete aspettarvi? Se ne avete diritto, con la NASPI potrete ricevere dall’Inps fino a più del 75% dello stipendio lordo medio ricevuto nei quattro anni che hanno preceduto l’inizio della disoccupazione (per un massimo di 1300€ mensili).
Insomma un gradito aiuto per i periodi di passaggio da dedicare alla ricerca del lavoro e alla vostra formazione e crescita personale. Qui potete trovare tante informazioni utili e tutte le novità su Naspi 2017, conoscerne i dettagli e apprendere le modalità per la sua richiesta.