Roaming su cellulare addio: quanto costerà chiamare all’estero

  • blog notizie - Roaming su cellulare addio: quanto costerà chiamare all’estero

Telefonare dall’estero costerà come farlo dall’Italia. Qusto grazie alla fine del roaming nell’Unione europea, dal 15 giugno scorso.

Gli europei potranno viaggiare all’estero senza preoccuparsi di dover pagare tariffe maggiorate per l’uso del telefono, in particolare quello “smart”, per le conversazioni, i messaggi e la navigazione su internet.

Traffico voce e sms subiranno un taglio dal 15 luglio: da 0.05 a 0.032 euro al minuto per la voce e da 0.02 a 0.01 euro per ciascun messaggio.

Il massimo per GB che gli operatori potranno applicare tra loro passerà dai 50 euro attuali a 7,7 euro, per scendere a 6 euro nel 2018.

Benefici per 754 milioni di cittadini

Tariffe uguali a quelle di casa per 754 milioni di abbonati europei, pari a quasi i due terzi secondo le stime di Bruxelles (il dato è di fine 2016).

Quasi tutti i principali operatori telefonici hanno iniziato ad applicare il nuovo regime, e chi non provvederà entro il 15 giugno sarà soggetto a sanzioni.

Cosa da sapere sul roaming

Fine del roaming per tutti i Paesi Ue e tre dello Spazio economico europeo (Norvegia, Liechtenstein e Islanda); non si applica in Svizzera, Andorra, Principato di Monaco; I prezzi si sono ridotti di oltre il 90% in 10 anni.


Tags :