Chiama il 112, “Mia moglie era in moto con me”: scordata in autogrill

  • blog notizie - Chiama il 112, “Mia moglie era in moto con me”: scordata in autogrill

Una vicenda che ha dell’incredibile quella capitata ad un motociclista e alla moglie. L’uomo, pensando che la moglie fosse caduta dalla moto in corsa, ha chiesto aiuto ai carabinieri ma una telefonata gli ricorda che ha dimenticato la coniuge alla stazione di servizio.

Il fatto

Il protagonista è un uomo di 59 anni della provincia di Torino il quale ha chiesto aiuto ai carabinieri di Chieri perché convinto che la moglie fosse caduta dalla moto in corsa. In lacrime ha raccontato ai militari che si era appena accorto di aver perso lungo il tragitto la coniuge che era in moto con lui e che non aveva possibilità di contattarla perché il suo cellulare era rimasto nel bauletto del mezzo.

Il miracoloso ritrovamento

Dopo i primi concitati minuti la moglie, una donna di 58 anni, che, dopo essersi fatta prestare un telefono da un passante, informa il marito che era ripartito da solo, dimenticandosi di lei nell’ultima sosta effettuata a Moncalvo d’Asti, a circa 40 chilometri da Chieri. L’uomo non ha potuto far altro che tornare indietro e recuperare la moglie.

 

La donna dunque non era caduta ma è stata “dimenticata”. E il marito preoccupato e distratto ha tirato un sospiro di sollievo, almeno fino a quando non ha incontrato la consorte che aveva abbandonato a 40 chilometri di distanza senza nemmeno accorgersene.


Tags :