Uccide fidanzato dopo anni di maltrattamenti: arrestata trentanovenne

  • blog notizie - Uccide fidanzato dopo anni di maltrattamenti: arrestata trentanovenne

La maltrattava da anni, lei lo uccide. È successo a una coppia di Sampierdarena, a Genova. Il compagno la picchiava da anni, lei, ieri, l’ha accoltellato per porre fine al suo incubo. Le liti avevano più volte allarmato i vicino, che ieri hanno chiamato la polizia, che ha trovato il corpo dell’uomo esanime.

Un’altra lite, la solita. Al culmine della quale la donna ha compiuto l’estremo gesto e racconta agli inquirenti: “Mi picchiava sempre, tutti i giorni. Quell’uomo aveva trasformato la mia vita in un incubo. Ero costretta a uscire di casa con gli occhiali e le sciarpe anche d’estate per coprire i lividi che mi procurava. Aveva un coltello in mano. Cosa dovevo fare? L’ho disarmato e mi sono difesa”.

Brasiliana di 39 anni, Alessia ha raccontato agli investigatori com’è andata la vicenda. Ha ucciso il suo compagno di 35 anni, in un appartamento di via Pellegrini in un quartiere della periferia ad ovest del centro di Genova. L’uomo è morto dopo più coltellate infertegli. La donna, dopo aver ucciso il convivente, si è chiusa in casa ed ha aperto la porta alla polizia solo dopo una lunga trattativa.

L’uomo aveva tentato di fuggire dall’appartamento, ma è morto davanti la porta di casa. I soccorsi non hanno potuto far nulla per evitarne la morte.