Incidente sul Monte Bianco: muore capo del soccorso alpino

  • blog notizie - Incidente sul Monte Bianco: muore capo del soccorso alpino

Incidente sul Mont Dolent (3.820 metri), nel massiccio del Monte Bianco. La vittima è Gian Attilio Beltrami, di 64 anni, presidente della XIX delegazione lariana del Soccorso alpino e speleologico lombardo. Un’altro alpinista è rimasto ferito (23 anni, della provincia di Milano) e sarebbe in gravi condizioni.

Il giovane è stato trasportato con l’elicottero della protezione civile all’ospedale Parini di Aosta.

L’incidente

I due alpinisti erano in cordata quando, per cause da chiarire, sono precipitati a quota 3.600 metri.  La vittima, Gian Attilio Beltrami era una delle figure storiche del Soccorso alpino lombardo e la sua morte ha sconvolto tutti i soccorritori che lo conoscevano da molti anni.

A dare l’allarme un altro alpinista presente in zona che li ha visti precipitare per alcune centinaia di metri, il ventitreenne si è miracolosamente salvato riportando gravi ferite mentre Beltrami è stato dichiarato deceduto dal personale sanitario giunto sul posto con l’elicottero.

“Un pensiero di cordoglio sincero e commosso va ai familiari da parte di tutti i tecnici del Soccorso alpino e speleologico, che ricorderanno Gianni Beltrami come una persona di grande competenza e generosità”, si legge in una nota del Corpo nazionale di soccorso alpino e speleologico lombardo.

La dinamica dell’incidente

A spiegare quello che potrebbe essere accaduto è il maresciallo Delfino Viglione, comandante del Soccorso alpino Guardia di finanza di Entreves che ha operato con i suoi uomini nelle operazioni di recupero. Nel passaggio in cui è avvenuto l’incidente si passa con la corda in mano secondo Viglione e «non sappiamo se uno dei due, o forse entrambi, sia inciampato o scivolato. Questa è una stagione anomala caratterizzata da temperature elevate, per cui la neve risulta insidiosa in quel versante esposto a sud-sud ovest della val Ferret, ai cui piedi c’è il ghiacciaio Pré de Bar».


Tags :