Sparatoria nel Bronx, medico spara a colleghi e si uccide: una vittima

  • blog notizie - Sparatoria nel Bronx, medico spara a colleghi e si uccide: una vittima

Un grave fatto di sangue in un ospedale del Bronx, a New York. Il bilancio finale di una sparatoria è di due i morti, l’aggressore e una donna, e 5 o 6 i feriti. Non si conoscono le condizioni in cui versano i feriti: tre di loro sarebbero dei medici.

La dinamica dell’assalto

Tutto è avvenuto al Lebanon Hospital. L’aggressore che avrebbe agito da solo sarebbe un ex dipendente dell’ospedale. L’uomo, dopo l’attacco, è stato trovato senza vita al 17esimo piano della struttura, probabilmente suicida. Accanto a lui, il corpo di una donna anche lei senza vita.

L’autore della sparatoria sarebbe un medico afroamericano identificato come Henry Bello, l’uomo è entrato armato con un fucile d’assalto nascosto sotto un camice da laboratorio. L’uomo ha aperto il fuoco a più riprese, su diversi piani dell’ospedale.

Bello era stato allontanato dall’impiego nel 2015 in seguito ad accuse di molestie sessuali, e di nuovo nel 2009 per violazione della privacy.
L’ospedale teatro della tragedia è nato 120 anni fa, a circa due chilometri e mezzo a nord dell’attuale Yankee Stadium, ha circa 1000 posti letto e il suo pronto soccorso è uno dei più affollati della città.