Scuola, la ministra promette 52 mila assunzioni entro il 14 agosto

  • blog notizie - Scuola, la ministra promette 52 mila assunzioni entro il 14 agosto

Assunzioni nella scuola entro il 14 agosto. La ministra dell’Istruzione, Valeria Fedeli  ha assicurato cinquantadue mila nuovi docenti.

Fare presto e bene

Per il prossimo anno scolastico 2017-2018 la parola d’ordine è fare presto e fare bene, perché l’avvio dell’anno sia «ordinato». La ministra ribadisce l’impegno del Miur a far sì che «già dal primo giorno di scuola tutti i ragazzi e le ragazze trovino in classe gli stessi docenti che resteranno con loro per tutto l’anno».

I nuovi assunti

I nuovi assunti andranno a coprire il turnover (circa 21 mila posti), 16 mila posti vacanti e 15.100 posti di organico di fatto trasformati in organico di diritto con la legge di Bilancio per il 2017. “Prima della Buona scuola le assunzioni erano in media 24 mila l’anno”.

Tra le novità, le assegnazioni provvisorie avverranno con «maggior rigore»: «ad esempio i posti di sostegno saranno consentiti solo ai docenti specializzati». E ci saranno controlli anche sull’uso dei benefici previsti dalla legge 104/92: «Con una lettera formale, che invieremo oggi pomeriggio, chiederò l’avvio di un tavolo con il Ministero della Salute, l’Inps e le Regioni per effettuare controlli e monitoraggi»: «i diritti di legge vanno garantiti rigorosamente e combatteremo strenuamente ogni abuso».

Anticipate rispetto al 2016 le procedure di mobilità, avvenute quest’anno «esclusivamente su base volontaria e non forzata». Finora sono 5.200 i docenti – dall’infanzia alla scuola secondaria di I grado – che cambiano regione su loro richiesta e si riavvicinano a casa. I risultati della mobilità relativa alla scuola secondaria di II grado saranno pubblicati il 21 luglio.

La ministra continua a pensare al futuro e chiede «più fondi per l’istruzione con la legge di stabilità 2018».

Le domande

I numeri delle domande sono da capogiro. «Finora sono 5.200 i docenti, dall’infanzia alla secondaria di primo grado, che cambiano Regione in base alla loro richiesta» ha continuato la ministra al Miur. Sono state complessivamente 139.583 in tutta Italia le richieste pervenute al ministero dell’Istruzione.

Il ministero  informa che le domande pervenute per le sole medie sono state 28.239, di cui 25.877 riguardanti cambiamento di sede e 2.362 per passaggi a un diverso grado di istruzione. Il 51,2% delle richieste è stato soddisfatto e a seguito di ciò 2.009 docenti hanno potuto cambiare regione. Il pacchetto più corposo riguarderà la secondaria di secondo grado pronto per il 21 luglio.


Tags :