Incendio a Messina, Fiorello sui social: “Costretto ad intervenire”

  • blog notizie - Incendio a Messina, Fiorello sui social: “Costretto ad intervenire”

Non si placano gli incendi in Sicilia, che nelle ultime settimane hanno messo in ginocchio l’Isola. Nelle ultime ore Messina ed Enna sono state soffocate dalle fiamme, che non riescono ad essere domate e  spente, tra la rabbia e l’incredulità dei cittadini, che documentano costantemente sui social uno scenario che ha dell’incredibile. Nella serata di ieri è arrivato anche il messaggio di Fiorello: lo showman siciliano ha lanciato sui social un appello affinchè anche i media nazionali si occupino di documentare l’emergenza roghi in Sicilia.

Enna avvolta dal fumo

L’incendio che si è scatenato ieri, nel primo pomeriggio, sulla collina tra Calascibetta ed Enna ha reso necessaria la chiusura della A19 tra gli svincoli di Caltanissetta ed Enna. Alcuni automobilisti, rimasti bloccati dalle fiamme, sono stati tratti in salvo. Ma il fumo ha letteralmente invaso la città di Enna, causando disagi e incidenti.

Riaperta in serata l’autostrada A18 Messina-Catania nei pressi degli svincoli di Messina e Roccalumera. Nel messinese il fumo ha provocato diversi incidenti stradali con feriti. Le facoltà di Lettere e Veterinaria, che si trovano nei pressi del rione Annunziata a Messina sono state evacuate. La Prefettura ha ordinato, inoltre, lo sgombero della Cittadella universitaria, avvolta da fiamme e fumo, e sono stati trasferiti anche gli animali della clinica veterinaria, già sfollati ieri sera e tornati in mattinata. Le attività didattiche e di ricerca sono state sospese e riprenderanno nel momento in cui la situazione sarà normalizzata.

Messina divorata dalle fiamme

Ore di paura a Messina, dove si sono sviluppati diversi incendi a ridosso delle abitazioni e dell’università. A causa delle fiamme sono state evacuate le facoltà di Lettere e Veterinaria, mentre la Prefettura ha disposto lo sgombero della Cittadella Universitaria. Nessun piano di sgombero è invece previsto per le abitazioni vicine agli incendi. Ma l’incendio non si placa, nonostante l’intervento di tre Canadair e un elicottero, di sette squadre dei vigili del fuoco, a cui si sono unite altre squadre arrivate da Ragusa e Milazzo, e due gruppi di volontari di Villafranca e Sant’Alessio.

L’appello di Fiorello sui social

Dopo diverse richieste di aiuto, ricevute da amici siciliani, Fiorello ieri sera ha deciso di rispondere postando sui social un video-appello. Questa mattina lo showman siciliano è tornato a parlare ai suoi follower, tenendoli informati sugli sviluppi della vicenda, con una sorta di rassegna stampa in diretta. Fiorello ha poi aggiunto: “Sono stato costretto a intervenire, adesso i giornali nazionali ne stanno parlando. Bisognerebbe inasprire le pene per i piromani”.


Tags :