Usa, ventenne uccide e seppellisce 4 coetanei scomparsi da giorni

  • blog notizie - Usa, ventenne uccide e seppellisce 4 coetanei scomparsi da giorni

Un giovane è stato arrestato perchè accusato di aver ucciso e fatto sparire 4 suoi coetanei. E’ stato così risolto il mistero quello che ha avvolto la scomparsa dei quattro giovani.

La scomparsa

Alla fine della scorsa settimana un ragazzo di 19 anni, Dean Finocchiaro, è sparito insieme ai suoi amici Mark Sturgis, 22 anni, Tom Meo, 21, e Jimi Tar Patrick, 19. I corpi dei giovani sono stati individuati dai cani poliziotto sepolti a quattro metri di profondità nella campagna di Solebury Township, a 50 chilometri da Filadelfia.

Per gli omicidi la polizia ha fermato Cosmo DiNardo, figlio 20enne del proprietario della fattoria e persona conosciuta in città come mentalmente instabile. Cosmo parla sempre della sua voglia di uccidere qualcuno e ha raccontato diverse volte di aver assassinato delle persone. Nessuno però gli ha mai creduto a causa del suo squilibrio mentale.

Mercoledì sera, però, Cosmo ha provato a vendere l’auto di uno dei quattro ragazzi e per questa ragione è stato arrestato. Dopo la sua confessione il procuratore distrettuale non invocherà la pena di morte.

L’omicida

La sua è una storia cupa, di droga, di disagio mentale sfociato in follia omicida. DiNardo avrebbe ucciso i ragazzi separatamente e ognuno dopo una ‘transazione’ nella vendita di marijuana: migliaia di dollari in ballo e forse la sensazione di sentirsi tradito.

Il ventenne aveva però piccoli precedenti: una accusa per possesso illegale di arma da fuoco, legata anche ai riconosciuti problemi di salute mentale. Dai suoi profili sui social media risulta che aveva un forte interesse per la caccia e per la pesca. Ad un certo punto si era iscritto ad un college dei paraggi come studente fuori sede e dal sito dell’istituto risulta che sperava di poter passare un periodo di studi all’estero, in Italia.


Tags :