Disastroso incendio in Costa Azzurra, più di 10 mila persone evacuate

  • blog notizie - Disastroso incendio in Costa Azzurra, più di 10 mila persone evacuate

Un incendio gigantesta sta interessando la Costa Azzurra, Oltre diecimila persone sono state evacuate durante la notte a causa di un nuovo incendio nel sud-est della Francia. Già da tre giorni le fiamme stanno divorando migliaia di ettari di terreno lungo la costa mediterranea e in Corsica.

Distrutto l’ecosistema

Le fiamme sono arrivate fino alla zona del Golfo di Saint Tropez, celebre per il suo porto turistico, colpendo anche la cittadina di La Croix-Valmer, nel dipartimento del Var, tra Ramatuelle e Cavalaire-sur-mer. Una situazione «estremamente violenta e difficile da tenere sotto controllo» l’ha definita il prefetto della regione Provence Alpes Cote d’Azur (Paca), Stephane Bouillo, che ha sottolineato le difficoltà date dai forti venti di questi giorni.

Il bilancio, ancora provvisorio, parla di 3mila ettari di terreno bruciato, 4 pompieri feriti e 15 poliziotti leggermente intossicati dal fumo. Per riuscire a domare le fiamme di questi giorni, Parigi ha impiegato 19 aerei (tra cui 10 Canadair, 7 Tracker e 2 Dash) e 2mila vigili del fuoco.

Il prefetto del Dipartimento di Var ha fornito ai media locali un primo bilancio: a La Croix Valmer 500 ettari bruciati, a Artigues circa 700 mentre sono più di 800 gli ettari devastati dalle fiamme a La Londe-les-Maures, dove l’incendio ha iniziato a propagarsi intorno alle 23.

Fermati piromani

Le forze dell’ordine hanno fermato diversi piromani: due in Montenegro – un uomo di 67 anni e un 19enne polacco- e una donna di 51 anni in Croazia. La situazione nella regione dovrebbe migliorare nelle prossime ore, grazie a un abbassamento delle temperature e il conseguente arrivo di piogge e temporali.

Tra gli evacuati ci sono numerosi turisti che alloggiavano in campeggi della zona. L’incendio, l’ultimo di una serie che da giorni sta devastando la zona, ha interessato un’area di almeno 800 ettari. Al lavoro ci sono circa 600 vigili del fuoco.

I venti, che soffiavano a più di 30 nodi, hanno fortunatamente cominciato a indebolirsi. Ma il sindaco Francois Arizzi ha detto a RMC che l’incendio continua a progredire e non è ancora sotto controllo.

Un altro incendio è divampato a Martigues, nel dipartimento delle Bocche del Rodano della regione della Provenza-Alpi-Costa Azzurra. Nella zona è in corso l’evacuazione del villaggio di Cerro, dove un centinaio di ettari sono già andati in fumo, decine di case sono minacciate dalle fiamme e circa 200 vigili del fuoco stanno lottando per mettere in sicurezza l’area, molto frequentata dai turisti nella stagione estiva. Evacuati anche un camping e un residence.

Il prefetto del Dipartimento di Var ha fornito ai media locali un primo bilancio: a La Croix Valmer 500 ettari bruciati, a Artigues circa 700 mentre sono più di 800 gli ettari devastati dalle fiamme a La Londe-les-Maures, dove l’incendio ha iniziato a propagarsi intorno alle 23.


Tags :