Tragedia al rally della Valcamonica: auto esce di strada, un morto

  • blog notizie - Tragedia al rally della Valcamonica: auto esce di strada, un morto

Tragedia al rally su strada Malegno-Ossimo-Borno, in Valcamonica. Alle 10.40 di sabato mattina un’auto in gara è uscita di strada in curva e ha travolto due persone. Un commissario di gara è morto, grave un suo collega, trasportato in ospedale in eliambulanza al Civile di Brescia. per lui non c’è stato nulla da fare

L’incidente è avvenuto all’altezza di Ossimo durante la prima manche delle Prove Ufficiali di ricognizione del tracciato di gara: Christian Furloni, un pilota zella zona, è uscito di strada con la sua Peugeot 106 e ha travolto i due commissari preposti alla sicurezza di quella parte del tracciato di gara e impegnati nello svolgimento delle mansioni di servizio. Nello schianto ha perso la vita Mauro Firmo, 50enne commissario dell’Aci residente a Carpenedolo con la passione delle auto storiche. Lascia la madre e una sorella.

Gara sospesa e poi annullata

La gara è stata prima sospesa, poi definitivamente annullata. A perdere la vita, Mauro Firmo, cinquantenne commissario Aci – hanno fatto sapere dalla direzione dell’Aci di Brescia – era residente a Carpenedolo, nel Bresciano, ed è stato commissario anche nel mondo delle auto storiche.

“Nel corso della prima manche delle prove ufficiali di ricognizione del tracciato di gara – questa la ricostruzione dell’incidente sulla pagina Fb dell’evento – il concorrente numero 149 Furloni Christian Peugeot 106, è uscito di strada in prossimità della postazione fissa dei commissari di percorso numero 21, nei pressi di Ossimo Inferiore, coinvolgendo due commissari di percorso, preposti alla sicurezza a quella parte del tracciato di gara e nello svolgimento delle mansioni di servizio. Scattata prontamente la macchina dei soccorsi, immediatamente intervenuto il servizio medico dell’organizzazione sul percorso. Sul luogo dell’incidente è intervenuta anche l’eliambulanza del 118″. Tutti i soccorsi però per Firmo sono risultati vani. 


Tags :