La campagna Gucci autunno inverno 2017/18: la fantascienza è di (alta) moda

  • blog notizie - La campagna Gucci autunno inverno 2017/18: la fantascienza è di (alta) moda

Si apre con un richiamo a Star Wars il nuovo spot per la campagna Gucci autunno inverno 2017/18: un tributo al genere fantascientifico che mescola sapori vintage un po’ nerd e alta moda.

campagna Gucci autunno inverno 2017/18

credits: @lallo25

La campagna “nerd” di Gucci autunno inverno 2017/18

La campagna autunno inverno 2017/18 di Gucci ha subito fatto parlare di sé per le atmosfere estremamente originali del suo spot: sebbene il richiamo iniziale sia alla saga di George Lucas (il primo Guerre Stellari è del 1978), l’ambientazione della campagna è quella dei film di fantascienza anni ’50 e ’60.

campagna gucci autunno inverno 2017/18

credits: Gucci.it

Teletrasporto fashion e personaggi iconici

Un mondo, quello scelto da Gucci per la sua nuova campagna, che riunisce in sé molti elementi che i cinefili più appassionati non potranno non notare: dal teletrasporto di Star Trek al mostro della laguna nera, dagli alieni con le orecchie a punta ai dinosauri dai movimenti impacciati dei primi effetti speciali. Non mancano nemmeno gli UFO e le atmosfere bizzarre dei primi episodi di Doctor Who. I personaggi di questa campagna si muovono in atmosfere dai colori saturi, accompagnati da una musica incalzante che richiama le colonne sonore dei film di avventura sci-fi.

campagna Gucci autunno inverno 2017/18

credits: Gucci.it

La mente dietro la campagna Gucci autunno inverno 2017/18: Glen Luchford

A dirigere lo spot per la campagna autunno inverno 2017/18 di Gucci è Glen Luchford, fotografo di moda e regista inglese, che ha interpretato in modo assolutamente ricco di fantasia la nuova collezione firmata da Alessandro Michele, direttore creativo della maison.

campagna Gucci autunno inverno 2017/18

credits: Gucci.it

Gucci autunno inverno 2017: una collezione di colorati contrasti

La collezione che questa iconica campagna di Gucci presenta è coloratissima: l’ispirazione, più che aliena, sembra mescolare folklore e linee classiche, bon ton e richiami punk, in un mix di contrasti che non passa inosservato. Fil rouge della nuova collezione firmata Gucci la presenza di animali: insetti gioiello, draghi e tigri ricamate convivono in una varietà di capi e accessori a metà tra il sogno e la realtà.


Tags :