Neonata ricoverata a Torino con lesioni gravi: confessa il padre

  • blog notizie - Neonata ricoverata a Torino con lesioni gravi: confessa il padre

Una neonata di appena due mesi è stata ricoverata all’ospedale infantile Regina Margherita di Torino in gravi condizioni,  con lesioni gravi e un trauma cranico. La piccola adesso è in coma: ha un trauma cranico e alcune costole rotte. Inizialmente ricoverata nel reparto rianimazione, la bambina è stata trasferita in terapia sub-intensiva. La prognosi resta riservata ma le sue condizioni sembrano in lieve miglioramento.

Altri ricoveri

I genitori della piccola, 34 e 28 anni, sono di Stroppiana, in provincia di Vercelli. Secondo quanto si apprende hanno portato la bambina in ospedale venerdì scorso . Ma non era la prima volta. La bambina era stata ricoverata altre due volte. La prima a inizio giugno. Allora il padre aveva detto che le era «caduta» mentre la teneva in braccio. La seconda volta invece la piccola aveva un herpes. Al terzo ricovero però sono scattati le indagini sulla famiglia: madre, padre e nonna.

Il padre ha ammesso le violenze

Il padre ha confessato di essere il responsabile ma, dicono le fonti, le indagini continuano anche sugli altri componenti della famiglia. All’inizio c’è stato un «rimpallo» di responsabilità tra padre, madre e la nonna. Poi L’uomo ha ammesso di essere stato lui. Non ha esattamente descritto la dinamica dei fatti ma ha ammesso di averla «strattonata» perché la piccina non smetteva di piangere. É accusato di lesioni gravi e maltrattamenti. Davanti agli inquirenti l’uomo si sarebbe giustificato dicendo di stare giocando con la piccola e di averla abbracciata troppo forte. L’uomo risulta ora indagato a piede libero.


Tags :