Legge sulla concorrenza approvata dal Senato: tutte le novità

  • blog notizie - Legge sulla concorrenza approvata dal Senato: tutte le novità

Il ddl concorrenza passa al Senato con una maggioranza di soli 146 voti contro 113 No il provvedimento dunque passato con uno scarto di soli 33 voti. Appena due voti in più rispetto ai 144 che hanno consentito il via libera alla Manovra. Dopo due anni e mezzo dal varo da parte del governo il provvedimento diventa legge dopo numerosi.  Il ministro dello Sviluppo economico, Carlo Calenda sottolinea che la legge introduce significative novità su assicurazioni, professioni, energia, comunicazioni, ambiente, trasporti, turismo, poste, banche e farmacie con l’obiettivo “di stimolare la crescita e la produttivit e consentire ai consumatori di avere accesso a beni e servizi a minor costo”.

 

Il ddl concorrenza è anche la prima legge sulla concorrenza da quando nel 2009 fu introdotto l’obbligo di varare ogni anno un ddl per liberalizzare il mercato.

Le novità che introduce

Le novità centrali del ddl concorrenza riguardano, innanzitutto, la tutela del consumatore relativamente al contenimento dei costi telefonici per l’assistenza al cliente bancario, compreso il superamento delle principali regolamentazioni di prezzo. Scatta la liberalizzazione completa del mercato dell’energia, il disegno di legge elimina la riserva di Poste Italiane aprendo le porte anche ai privati. Stralciata dal testo la liberalizzazione della vendita dei farmaci C con ricetta (pagati interamente dai cittadini).

1 Multe e citazioni anche con poste private
2 Telefonia
3 Assicurazioni
4 Luce e gas
5 Banche
6 Professionisti
7 Avvocati
8 Notai
9 Farmacia
10 Odontoiatri
11 Sconti anche se si compra sul sito internet dell’hotel
Multe e citazioni anche con poste private
Dal 10 settembre prossimo potremo ricevere multe, atti giudiziari come citazioni e decreti ingiuntivi anche con i servizi di poste private: cade infatti l’esclusiva riservata dalla legge a Poste italiane nella notifica a mezzo posta di atti giudiziari e contravvenzioni per le violazioni al codice della strada.

Telefonia
Per quanto riguarda le modalità di sottoscrizione e di recesso dai contratti di telefonia e pay tv le regole dovranno essere identiche sia per la società che per il consumatore. Semplificate le procedure per le migrazioni dei clienti da un operatore telefonico all’altro. Introdotto il recesso o il cambio di gestore via internet senza bisogno di inviare raccomandate o di andare a un centro clienti.

Assicurazioni
Torna il rinnovo tacito dell’assicurazione per le polizze danni.

Luce e gas
Dal 2019 avremo solo società che operano nel mercato libero, quello tanto contestato e il cui costo è attualmente superiore a quello di maggior tutela.

Banche
Un sito internet gestito dal Mef consentirà la comparazione dei prezzi dei servizi offerti. I clienti avranno il diritto di sostituire la polizza accessoria al mutuo offerta dall’istituto di credito con una propria.

Professionisti

Scatta l’obbligo del preventivo scritto: il cliente potrà esigerlo a prescindere dal fatto che abbia già ricevuto oralmente rassicurazioni sul corrispettivo della prestazione.

Avvocati
Via libera alle società tra avvocati: almeno due terzi del capitale sociale e dei diritti di voto deve essere nelle mani di soci professionisti (avvocati o iscritti ad altri albi). La società deve essere iscritta all’albo, i componenti dell’organo di gestione non possono essere estranei alla compagine sociale e in maggioranza devono essere soci avvocati. La prestazione professionale deve essere eseguita da un socio professionista, che garantisce «indipendenza e imparzialità», dichiarando eventuali conflitti di interesse. Se il socio viene radiato o cancellato dall’albo deve essere escluso dalla società.

Gli avvocati avranno l’obbligo di comunicare al cliente la previsione dei costi, in forma scritta e articolata per voci di spesa. Dovranno informarlo sulla prevedibile misura del costo della prestazione, distinguendo fra oneri, spese, anche forfettarie, e compenso professionale. Tutto questo anche se l’assistito non lo richiede.

Notai
È aumentato il numero teorico dei notai prevedendo la riduzione del rapporto tra i notai e la popolazione da 1:7.000 a 1:5.000, ed eliminazione del criterio del reddito minimo pari a 50mila euro.

Farmacia
Scatta la liberalizzazione degli orari di apertura, fatti salvi gli obblighi di apertura. Viene eliminato il tetto di 4 licenze per titolare.

Odontoiatri
Nuove regole per l’esercizio dell’attività odontoiatrica in forma societaria: l’esercizio sarà consentito esclusivamente alle strutture dotate di un direttore sanitario che sia iscritto all’albo; le prestazioni erogate all’interno delle suddette strutture dovranno essere erogate da soggetti in possesso dei titoli abilitanti necessari. Se non viene rispettata la norma in questione, è prevista la sospensione delle attività.

Sconti anche se si compra sul sito internet dell’hotel
Ad oggi gli alberghi convenzionati con servizi internet di prenotazione non possono praticare sul proprio sito prezzi più bassi rispetto all’intermediario. Oggi questo limite viene cancellato.


Tags :